La Provincia di Biella > Eventi e cultura > “Vuoti a perdere”, una mostra sui luoghi abbandonati
Eventi e cultura Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

“Vuoti a perdere”, una mostra sui luoghi abbandonati

"Vuoti a perdere" è la mostra fotografica sui luoghi abbandonati che Riccardo Poma, 26 anni, fotografo e regista biellese, porterà dal 17 al 22 ottobre nell’area eventi di villa Ranzoni. Ma è anche il nome del suo blog che in rete sta raccogliendo grande consenso, fino a 1500 visite al giorno.

“Vuoti a perdere” è la mostra fotografica sui luoghi abbandonati che Riccardo Poma, 26 anni, fotografo e regista biellese, porterà dal 17 al 22 ottobre nell’area eventi di villa Ranzoni. Ma è anche il nome del suo blog che in rete sta raccogliendo grande consenso, fino a 1500 visite al giorno.

“Vuoti a perdere” è la mostra fotografica sui luoghi abbandonati che Riccardo Poma, 26 anni, fotografo e regista biellese, porterà dal 17 al 22 ottobre nell’area eventi di villa Ranzoni. Ma è anche il nome del suo blog che in rete sta raccogliendo grande consenso, fino a 1500 visite al giorno.

“L’esposizione mostrerà una serie di scatti singoli, mai pubblicati on line – spiega l’autore -. Considerato l’apprezzamento che sto avendo su internet, ho pensato di condividerlo anche con un’opera concreta, come una mostra, rivolgendomi soprattutto alle persone che internet non lo utilizzano. Fra gli scatti più apprezzati c’è la visita al paese fantasma di Vettignè, il reportage sulle discoteche, un lanificio, la fornace di Salussola, alcuni cimiteri e infine ho scattato altre immagini allo stabilimento idroterapico di Oropa. Con queste ultime foto ne documento il il decadimento fisico. Non mancheranno neppure le sorprese: fra oggi e domani pubblicherò altra nuova documentazione sulla quale per ora mantengo riserbo; non voglio anticipare nulla. Al tempo stesso ho anche finito il mio film sulla tramvia Biella – Oropa, però non ho ancora trovato un produttore disposto a collaborare. Per la mostra, un grazie di cuore va al Comune che patrocina l’iniziativa”.

L’inaugurazione si terrà il 17 ottobre alle 21 con un piccolo rinfresco. L’esposizione è visitabile sabato e domenica, sempre a ingresso libero, dalle 10 alle 18; negli altri giorni è aperta dalle 10 alle 16.

Articolo precedente
Articolo precedente