La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Veronica Lacara alle pre-finali di Jesolo del concorso Miss Italia
Eventi e cultura Biella -

Veronica Lacara alle pre-finali di Jesolo del concorso Miss Italia

Bellezza

Veronica Lacara alle pre-finali di Jesolo del concorso Miss Italia
Bellezza
C’è anche una biellese alle prefinali di Miss Italia in corso a Jesolo. Si tratta di Veronica Lacara, 18 anni, capelli castani e occhi verdi per un metro e 72 centimetri di altezza, lavora come estetista in un centro benessere di Biella e balla latino americano dall’età di 10 anni.
Veronica ha ereditato, nel corso della selezione di Miss Valle d’Aosta svoltasi nei giorni scorsi a Champoluc, la fascia di Miss Cinema Piemonte e Valle d’Aosta dalla vincitrice Federica Loiodice, ed ha quindi avuto accesso alle prefinali nazionali del concorso che hanno preso il via lunedì, a Jesolo.
Per quanto riguarda la selezione svoltasi in territorio valdostano, a Champoluc la carovana di Miss Italia ha sfidato la pioggia per l’elezione di Miss Valle d’Aosta. La finalissima, inizialmente programmata all’aperto, si è svolta nell’accogliente e prestigiosa cornice del resort CampZero, il luxury hotel inaugurato lo scorso mese di luglio.

Il titolo come si è detto è andato a Federica Loiodice, 19 anni di Torino. Capelli e occhi castani, alta 1 metro e 74 centimetri, Federica studia all’Istituto Tecnico Economico. Ha praticato danza per dieci anni e si mantiene in forma andando in palestra.

Seconda classificata Stefania Baruffa, 22 anni di Torino; terza Aurora Leli, 20 anni di Nole; quarta Stefania Senatore, 22 anni di Collegno; quinta classificata la nostra concittadina Veronica Lacara, che ha staccato un biglietto di accesso per Jesolo. Ed è proprio in occasione delle prefinali del concorso di bellezza per eccellenza che le 182 ragazze partecipanti, ieri mattina, non hanno usato il cellulare per 12 ore: su invito della patron l’hanno consegnato agli organizzatori. Sconnesse, senza rete. Si è trattato di un esperimento che ha fatto scalpore: le miss sono infatti rappresentanti in grande maggioranza della ‘generazione Z’. Nate in un mondo tutto digitale, hanno usato internet e i cellulari fin da piccole, sono cresciute di pari passo con l’avvento dei social network. Eppure, a sorpresa, quando Patrizia Mirigliani ha rivolto alle candidate l’invito a rinunciare ai cellulari, tutte sono scattate in piedi, applaudendo la patron.

«Per una giornata non ho lo stress del cellulare»; «Proviamo, vediamo che cosa succede»; «E’ un esperimento utile anche per il futuro. Forse si può fare a meno di stare tutto il giorno in compagnia del telefonino»; «Devo pensare soprattutto al mio passaggio davanti alla giuria. Del cellulare posso fare a meno». Questi sono stati alcuni dei commenti delle giovani concorrenti. Comunque la consegna dell’apparecchio alle hostess, con tutte le miss in fila, ha fatto un certo effetto.

L’iniziativa, nata per promuovere un uso consapevole dei dispositivi mobili e per riscoprire il piacere di stare insieme, lontane dallo schermo dello smartphone e dalla dipendenza da social network, è un invito a riflettere sull’impatto che i cellulari hanno nelle vite delle ragazze.

«Diamo un segnale di civiltà – ha esortato la patron che per solidarietà con le miss ha spento anche il suo device – è ora di riconnettersi alla vita reale, ristabilendo il giusto rapporto tra noi e il nostro cellulare e valorizzando alternative che troppo spesso, purtroppo, tendiamo a dimenticare, come la socializzazione purché non sia virtuale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente