La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Tre ragazzi biellesi questa sera su Rai Uno
Eventi e cultura Biella -

Tre ragazzi biellesi questa sera su Rai Uno

Da Biella a Napoli per vedersela con i più forti, entrare nelle case di milioni di italiani e provare a portare a casa il montepremi vincendo il gioco finale. Stiamo parlando dei “Tiri da tre”, la squadra tutta biellese che questa sarà protagonista in prima serata su RaiUno durante la puntata speciale di “Reazione a Catena”. A partire dalle 21,15, assisteremo alla sfida tra le quattro migliori squadre di sempre passate dagli studi del programma televisivo.

Da Biella a Napoli per vedersela con i più forti, entrare nelle case di milioni di italiani e provare a portare a casa il montepremi vincendo il gioco finale. Stiamo parlando dei “Tiri da tre”, la squadra tutta biellese che questa sarà protagonista in prima serata su RaiUno durante la puntata speciale di “Reazione a Catena”. A partire dalle 21,15, assisteremo alla sfida tra le quattro migliori squadre di sempre passate dagli studi del programma televisivo.

Da Biella a Napoli per vedersela con i più forti, entrare nelle case di milioni di italiani e provare a portare a casa il montepremi vincendo il gioco finale. Stiamo parlando dei “Tiri da tre”, la squadra tutta biellese che questa sarà protagonista in prima serata su RaiUno durante la puntata speciale di “Reazione a Catena”. A partire dalle 21,15, assisteremo alla sfida tra le quattro migliori squadre di sempre passate dagli studi del programma televisivo.

E a rispondere alle domande di Amadeus ci saranno anche loro: i fratelli Riccardo ed Enrico Appi, di Biella, e Luca Manacorda, che vive a Vigliano Biellese. Parteciparono alla trasmissione nel 2010, confermandosi campioni per ben sette serate e vincendo 44mila euro in gettoni d’oro. Ora hanno avuto la possibilità di provarci ancora una volta. La chiamata è arrivata a sorpresa.

«Onestamente – racconta il 27enne Enrico – non pensavamo di essere tra i più forti, invece siamo stati contattati. Magari ci hanno scelto anche perché siamo piaciuti o forse perché siamo una squadra composta solo da uomini, non ce ne sono state molte».

Lo scorso 22 luglio sono volati nel capoluogo partenopeo per registrare la puntata. Ovviamente, però, tengono le bocche cucite sull’esito della sfida.

Articolo precedente
Articolo precedente