La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Progetto Angar, due nuove performance teatrali a Villa Mossa
Eventi e cultura Biella -

Progetto Angar, due nuove performance teatrali a Villa Mossa

Andranno in scena "Ma tu dov'eri quando non c'eri?" e "Anti#gone"

Andranno in scena “Ma tu dov’eri quando non c’eri?” e “Anti#gone”

Nuovo appuntamento con A.n.g.a.r., il progetto dedicato all'arte contemporanea promosso dalla cooperativa Il Mercato dei Sogni a Occhieppo Superiore. Nella splendida cornice di Villa Mossa, domani sera andranno in scena due performance teatrali di alto livello.

Si parte alle 21 con "Ma tu dov'eri quando non c'eri?", un esperimento d'improvvisazione a cura di Elena Pilotto, che consiste in uno studio sulla presenza/assenza della "persona" nei contesti sociali e nell'analisi dei meccanismi che si creano tra i presenti nei confronti degli assenti: cosa lasciano, cosa non dicono, cosa tralasciano, cosa comunicano, cosa si dice di loro. Insieme a Pilotto ci saranno Ferdinando Carlo Ferraro Titin, Julienne Cirillo, Adele Fioravera, Silvia Bazzini e il grande assente, Nicola Muzio. Le scenografie sono state realizzate da Francesco Pavignano, mentre delle musiche si è occupato Mattia Rodighiero.

Alle 22 sarà la volta di "Anti#gone, rito per voce e corpo", di e con Miriam Giudice e liberamente tratto da Anouillh. Lo spettacolo nasce da una personale ricerca della performer sul tema dell’essere se stessi. "Una presenza umana, un cumulo di terra, un universo pulsante e selvaggio, ancestrale – si legge nella presentazione fatta dagli organizzatori -. Questo è il modo di Antigone donna-bambina che si trova di fronte al significato del suo nome, la sua storia, il suo destino. E la lotta è sempre la stessa, quella che da secoli si ripete, in ogni individuo, in ogni tempo e in ogni luogo: essere ciò che si è o ciò che si dovrebbe essere?".

Nel corso della serata verranno proposte anche le performance artistiche di Corina Cohal (Il corpo invisibile), Silvana Li Pira (Piedi di giglio) e Manuela Macco (Thread).

L'ingresso è gratuito.

Articolo precedente
Articolo precedente