La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Polenta concia regina del festival a Biella Fiere
Eventi e cultura Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Polenta concia regina del festival a Biella Fiere

Seconda edizione del Festival della Polenta e dei Cori Alpini nel quadro dei Festival enogastronomici promossi e certificati da Edoardo Raspelli.

Seconda edizione del Festival della Polenta e dei Cori Alpini nel quadro dei Festival enogastronomici promossi e certificati da Edoardo Raspelli.

Seconda edizione del Festival della Polenta e dei Cori Alpini nel quadro dei Festival enogastronomici promossi e certificati da Edoardo Raspelli.

Il 29 e 30 novembre, e poi il 6, 7 e 8 dicembre nel Salone delle Feste di Biella Fiere, a Gaglianico (BI), si svolge la più importante e ricca rassegna nazionale della polenta nelle numerose varianti di montagna, arricchita dalla degustazione dei grandi formaggi e dei grandi vini dell’Alto Piemonte e decorata dai canti dei cori alpini.  La formula dell’evento è la stessa del recente Festival Nazionale del Risotto Italiano a cui sono accorsi da Piemonte e Lombardia  migliaia di amanti del buon cibo di tradizione.

L’importante rassegna celebra innanzitutto la “regina” delle polente alpine: la polenta concia nella variante più nota, quella biellese con toma e burro d’alpeggio.  Al Festival a prepararla su fuoco di legna saranno i più rigorosi e noti interpreti del piatto amatissimo dalle genti di montagna: i cuochi della Pro Loco di Campra di Graglia e “I marghè delle Salvine” produttori diretti di formaggio e burro in quella Valle Elvo che ha visto di recente riconosciuta come presidio Slow Food la produzione di burro della Trappa.  Numerosi gli altri piatti della tradizione che sarà possibile degustare, tra cui: polenta e salsiccetta con cipolla stufata e riduzione di Coste della Sesia, polenta con spezzatino brasato in Bramaterra, polenta pasticciata con ragù di carne e crema di gorgonzola, polenta con spezzatino e funghi, polenta e tapulone, polenta e paletta e formaggi d’alpeggio, polenta e cotechino con lenticchie; nell’area del dolce: zabaione con paste d’melia e crepes dolci di mais farcite con crema di nocciole e marmellate artigianali.

Gli orari: il sabato dalle 19 alle 23;  domenica e festivi dalle 11 alle 15 e dalle 19 alle 23.  L’ingresso è libero. (www.festivalgastronomici.it)

Articolo precedente
Articolo precedente