La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Non sai come dirlo? Chiedi aiuto ad Antonella Clerici
Eventi e cultura Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Non sai come dirlo? Chiedi aiuto ad Antonella Clerici

Volete comunicare qualcosa, ma non sapete come fare? Potete provare a chiedere aiuto ad Antonella Clerici. La redazione della trasmissione "Senza parole", in onda su Rai Uno, sta cercando nuovi protagonisti per le prossime puntate.

Volete comunicare qualcosa, ma non sapete come fare? Potete provare a chiedere aiuto ad Antonella Clerici. La redazione della trasmissione “Senza parole”, in onda su Rai Uno, sta cercando nuovi protagonisti per le prossime puntate.

Hai qualcosa da dire, ma ti mancano le parole? Puoi provare a chiedere aiuto ad Antonella Clerici. La redazione della trasmissione “Senza parole”, in onda su Rai Uno, cerca nuovi protagonisti per le prossime puntate.

A spiegare quali sono i requisiti per partecipare ci pensa la società che si occupa dei casting: “C’è qualcuno che vorresti ringraziare per qualcosa di davvero importante che ha fatto per la tua vita? Vuoi dire ai tuoi genitori adottivi che li ami dal profondo del cuore? Conosci una persona fin troppo esuberante, al limite dell’imbarazzo, e non trovi le parole per dirglielo chiaramente? Ha qualche comportamento che non sopporti e vorresti trovare un modo simpatico per farglielo notare? Non sai dire a tua moglie che in cucina è davvero un disatro o che potrebbe indossare qualcosa di sexy, oltre al solito pigiamone? Hai un amico che ti ha fatto una burla e vorresti ricambiare in qualche modo? Vuoi fare la tua proposta di matrimonio in tv? Ti aiutiamo a renderla indimenticabile”.

Se volte comunicare  una di queste cose, ma non solo, e volete farlo in tv, sta arrivando la trasmissione che fa al caso vostro.

Per candidarsi basta scrivere a redazione@senzaparole.tv o telefonare allo 06 88805719: “Raccontaci i motivi della tua richiesta e lascia i tuoi dati per farti richiamare”.

Articolo precedente
Articolo precedente