La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Laura Mello Rella seconda a DanzArese
Eventi e cultura Biella -

Laura Mello Rella seconda a DanzArese

Coreografia creata da Sabrina Colombo. Al concorso hanno partecipato anche gli allievi del corso di danza classica II grado (Gregorio Bergamo, Gaia Bonadeo, Francesca Carfì, Matilde Cervi, Maddalena Chiorino, Francesca De Nuzzo, Adele Melis, Laura Mello Rella, Sara Rognoni, Chiara Schwarzenberg, Marta Tamietti, Valeria Teso),

Coreografia creata da Sabrina Colombo. Al concorso hanno partecipato anche gli allievi del corso di danza classica II grado (Gregorio Bergamo, Gaia Bonadeo, Francesca Carfì, Matilde Cervi, Maddalena Chiorino, Francesca De Nuzzo, Adele Melis, Laura Mello Rella, Sara Rognoni, Chiara Schwarzenberg, Marta Tamietti, Valeria Teso),

Laura Mello Rella, allieva di Art’è Danza – Opificiodellarte, ha partecipato alla terza edizione del concorso coreografico nazionale “DanzArese 2014”. Presentatasi nella categoria danza modern con l’assolo “Ossimoro”, coreografia creata da Sabrina Colombo, si è aggiudicata il secondo posto nella categoria juniores.

Più giovane della sua categoria, ad appena 12 anni ha saputo impressionare una giuria di grande livello (composta da Andre De La Roche, Dmitri Chabardin, Mia McSwain, Annalisa Fontana, Alessandro Armanni e Barbara Melica) grazie ad un’ottima interpretazione e ad una buona maturità espressiva, dote molto importante in una ballerina. Oltre al secondo posto, Laura si è aggiudicata anche un premio speciale assegnatole dalla giuria: una borsa di studio per il Trofeo DENstar, che si terrà il prossimo 25 maggio a Piove di Sacco (Padova).

Al concorso hanno partecipato anche gli allievi del corso di danza classica II grado (Gregorio Bergamo, Gaia Bonadeo, Francesca Carfì, Matilde Cervi, Maddalena Chiorino, Francesca De Nuzzo, Adele Melis, Laura Mello Rella, Sara Rognoni, Chiara Schwarzenberg, Marta Tamietti, Valeria Teso), interpretando “Sogno”, coreografia creata da Sabrina Colombo.

“Ogni volta che si partecipa ad un concorso – spiega Claudia Squintone, direttrice della scuola Art’è Danza – si vive un’esperienza che, al di là del risultato, porta al confronto. Siamo molto orgogliosi dei nostri allievi, per la maturità, la professionalità e l’impegno con cui hanno affrontato il loro primo concorso”.

Articolo precedente
Articolo precedente