La Provincia di Biella > Eventi e cultura > I LoMè, nella trasformazione si cela la loro vera anima
Eventi e cultura Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

I LoMè, nella trasformazione si cela la loro vera anima

“E' nella trasformazione che si cela la vera anima dei LoMé”, una band formata da musicisti di grande talento e sensibilità, capaci di stupire e catturare il pubblico, grazie allo strumento-voce magistralmente 'suonato' da Ricky Ruggeri, all'eclettico piano di Jacopo Mazza, e alla ritmica impeccabile di Maurino Dellacqua al basso e Italo Graziana alla batteria.

“E’ nella trasformazione che si cela la vera anima dei LoMé”, una band formata da musicisti di grande talento e sensibilità, capaci di stupire e catturare il pubblico, grazie allo strumento-voce magistralmente ‘suonato’ da Ricky Ruggeri, all’eclettico piano di Jacopo Mazza, e alla ritmica impeccabile di Maurino Dellacqua al basso e Italo Graziana alla batteria.

“E’ nella trasformazione che si cela la vera anima dei LoMé”, una band formata da musicisti di grande talento e sensibilità, capaci di stupire e catturare il pubblico, grazie allo strumento-voce magistralmente ‘suonato’ da Ricky Ruggeri, all’eclettico piano di Jacopo Mazza, e alla ritmica impeccabile di Maurino Dellacqua al basso e Italo Graziana alla batteria.

I Lomé sono nati nel 2001 e da allora hanno realizzato dischi, vinto concorsi, ottenuto riconoscimenti. Ne citiamo solo alcuni: nel 2004 il primo disc ‘Fiori su Marte’, primo premio al concorso Demetrio Stratos; nel 2005 un contratto con BTF per la distribuzione in Italia, America e Giappone e nello stesso anno primo posto al concorso Premio Bind’; nel 2006 Premio Tenco, partecipazione ad alcuni importanti festival italiani tra i quali ‘Bordighera jazz & Blues’ (premio come miglior interpretazione) e apertura del concerto di Stefano Bollani ed Enrico Rava; nel 2009 il nuovo album ‘La ragione: non ce l’ha nessuno’ cui sono seguiti concerti in tutta Italia, riconoscimenti, e ottime recensioni; nel 2010 ospiti del Bindi Winter, del Premio Buscaglione e si esibiscono all’Heineken Jammin Festival, selezionati dall’apposita giuria tra i 3500 partecipanti del contest; nel 2012 la realizzazione di un disco live, ‘Prigionieri delle scimmie’, sintesi di un anno e mezzo di concerti in tutta Italia. Nello stesso anno sono la prima band pop rock ad essere ammessa ad esibirsi a Casa Verdi di Milano, tempio della musica classica fin dalla fondazione, con riscontri lusinghieri. Nel 2013 la band incide il brano ‘Manichini – Il silenzio ammazza’ per l’associazione ‘Libera Contro Le Mafie’, premiato al Medimex di Bari.

Nel 2014 arriva l’EP ‘Mute – Non rompete i bozzoli, le farfalle dormono’, quinto lavoro della band, non una classica produzione bensì il concentrato di diverse realtà e intenzioni: il contenitore del cd è fatto con tessuti di scarto del tessile biellese, prodotto dai ragazzi del progetto ‘Botteghe dei mestieri’ seguito da cooperative sociali. ‘Mute’ è anche titolo del tour di promozione, in cui il pubblico vedrà un live particolare, dove si incontrano la canzone d’autore e il jazz d’avanguardia, si fondono atmosfere acustiche e vintage elettrico. In scaletta anche nuove produzioni e successi estratti dai primi album.

Immancabile appuntamento quindi questo sabato alla Cafeteria ‘Luogo Comune’ di Fondazione Pistoletto a partire dalle ore 21,30 per assistere al live dei LoMè, cui seguirà una formazione jazz vicentina, ‘Il Magnetofono’.
In serata verrà presentata la collaborazione con le coop Tantintenti e Domus Letitiae Onlus che hanno dato vita alle custodie del disco ‘Mute’.
Chi non ha ancora avuto modo di sentire Riccardo Ruggeri e compagni esibirsi dal vivo… non perda l’occasione!

Maria Carola Saccoletto

Articolo precedente
Articolo precedente