La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Ennio Cinguino, un musicista che suona con il cuore
Eventi e cultura Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Ennio Cinguino, un musicista che suona con il cuore

Seduta al tavolo con Ennio Cinguino, con un po' di emozione, mi sono resa conto di avere di fronte pezzo di storia della musica italiana! Oggi, come ogni giorno, viaggia su una moto con la sua compagna inseparabile: la fisarmonica.

Seduta al tavolo con Ennio Cinguino, con un po’ di emozione, mi sono resa conto di avere di fronte pezzo di storia della musica italiana! Oggi, come ogni giorno, viaggia su una moto con la sua compagna inseparabile: la fisarmonica.

Seduta al tavolo con Ennio Cinguino, con un po’ di emozione, mi sono resa conto di avere di fronte pezzo di storia della musica italiana!

Oggi, come ogni giorno, viaggia su una moto con la sua compagna inseparabile: la fisarmonica. Va a suonare e cantare un po’ dappertutto: in centri, locali, feste, praticamente tutto il giorno e tutti i giorni! Si esibisce spesso come solista, ma anche in coppia con Alfredo Garone, cantante e sassofonista, in un duo (conosciuto con il nome di ‘Fred&Quinqui’) che da circa vent’anni suona in giro per l’Italia e per l’Europa.

Ennio si avvicina alla musica da piccolissimo: inizia a suonare, proprio la fisarmonica, all’età di 6 anni. Crescendo vuole studiare pianoforte accantonando momentaneamente il suo primo strumento per avvicinarsi alla musica rock. Piano, organo, e il magico e affascinante mellotron: questi furono gli strumenti con cui Ennio cavalcò in pieno l’enorme onda rock degli anni ’70. Fu membro dello storico gruppo ‘New Blues’, eterni rivali-amici degli altrettanto noti ‘Uh!’ Fondò la band dei ‘Pow-Pow’, divenuti poi ‘Odissea’, nei quali tra l’altro suonava anche Alfredo Garone. Con gli Odissea ebbero esperienze indimenticabili: spalla dei Genesis per un’intera estate, la realizzazione di un disco, un tour negli USA e soprattutto la collaborazione importante con il cantante Michele (famosissimo all’epoca), incontro decisivo che permise a Ennio di fare della musica la propria attività professionale.

Maria Carola Saccoletto

Ampio servizio in edicola oggi sulla Nuova Provincia di Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente