La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Debutta stasera “Note lunatiche”
Eventi e cultura Circondario Valle Cervo -

Debutta stasera “Note lunatiche”

Debutta stasera al Castello di Zumaglia “Note lunatiche: scortami gentilmente a un concerto sotto le stelle”, la prima rassegna musicale organizzata da Teatrando, che dallo scorso maggio gestisce l’intera collina del Brich. L’appuntamento, articolato in cinque date a cadenza settimanale, rappresenta il primo passo del progetto “Brich di Zumaglia: la collina dell’arte”.

Debutta stasera al Castello di Zumaglia “Note lunatiche: scortami gentilmente a un concerto sotto le stelle”, la prima rassegna musicale organizzata da Teatrando, che dallo scorso maggio gestisce l’intera collina del Brich. L’appuntamento, articolato in cinque date a cadenza settimanale, rappresenta il primo passo del progetto “Brich di Zumaglia: la collina dell’arte”.

Debutta stasera al Castello di Zumaglia “Note lunatiche: scortami gentilmente a un concerto sotto le stelle”, la prima rassegna musicale organizzata da Teatrando, che dallo scorso maggio gestisce l’intera collina del Brich.

L’appuntamento, articolato in cinque date a cadenza settimanale, rappresenta il primo passo del progetto “Brich di Zumaglia: la collina dell’arte”, con cui la compagnia teatrale biellese, diretta da Paolo Zanone, intende far vivere e conoscere l’intero parco e le sue strutture, non solo attraverso il teatro, sua naturale vocazione, ma anche tramite altre forme d’arte e intrattenimento.

Si parte quindi con la musica e con questa rassegna, che coinvolge ospiti provenienti da fuori provincia, artisti di qualità con progetti originali, che condivideranno le serate con alcuni musicisti biellesi.

Insolite suggestioni caratterizzeranno i vari appuntamenti, il cui fascino sarà dato dal perfetto incontro tra la bellezza luogo, rappresentato dalla terrazza del castello che offre una vista straordinaria sull’intero territorio, e la qualità delle proposte artistiche per nulla scontate, a volte imprevedibili, sempre coinvolgenti.

Tutto questo è sintetizzato dal titolo dove “note” identifica semplicemente la musica, mentre “lunatiche” oltre a suggerire l’atmosfera notturna, sottolinea l’eterogeneità della proposta, che varia di “umore”, spaziando tra generi, non così facilmente classificabili e, in ogni caso, molto diversi tra loro. L’aspetto magico e incantevole del contesto è contenuto nel sottotitolo “Scortami gentilmente a un concerto sotto le stelle”, che strizza l’occhio a un verso dei Baustelle.

Curato da Mattia Rodighiero con l’aiuto di Elena Pilotto, il percorso inizia venerdì con una serata all’insegna del noise. L’apertura sarà affidata a Zèrmensbuasa, che propone un mix di rumoristica, prestidigitazione e “macelleria mediatica”, mentre gli ospiti principali saranno i Luminance Ratio. Il progetto varesino, del quale fa parte anche il biellese Luca Sigurtà, propone il post-rock in ogni sua salsa, mescolando la psichedelia, l’elettroacustica e molto altro: sono davvero infinite le forme e le sonorità che i tre musicisti intrecciano per dar vita a un’atmosfera sospesa ed eterea.

Il programma prosegue venerdì 16 con i Bandaradan, formazione torinese che ama definirsi “una piccola orchestra di zingari dai ritmi zoppi, giocolieri di pentagrammi, funamboli della nota puntata, corteggiatori dell’apparato uditivo”.

La serata del 23 maggio sarà aperta dalla cantautrice Marella Motta, con il suo progetto solista, e proseguirà con Il Piccolo Circo Barnum, trio composto da due chitarre e un contrabbasso.

Il 30 maggio, Martino Pini in versione spagnoleggiante, accompagnato da una ballerina di flamenco, apre una serata che prosegue poi con la cantante e attrice genovese Roberta Alloisio con Fabio Vernizzi al pianoforte.

Protagonisti dell’appuntamento conclusivo, il 6 giugno, saranno i Lemura, gruppo biellese dall’anima rock.

Ogni serata inizia alle 22, è a ingresso libero e prevede un servizio bar.

Al Castello si accede passando da Ronco, frazione San Carlo, fino alla piazzetta con parcheggio. Si procede quindi a piedi oltre il cancello. In caso di maltempo improvviso i concerti si svolgeranno all’interno del castello. In caso di brutto tempo annunciato saranno ospitati nelle sede di Teatrando in via Ogliaro 5 a Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente