La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Collegio dei Minusieri, domenica la festa di una delle più antiche corporazioni
Eventi e cultura Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Collegio dei Minusieri, domenica la festa di una delle più antiche corporazioni

Come ogni anno, così come vuole la tradizione risalente al lontano 1618, stanno fervendo i preparativi per la Festa del santo Patrono degli artigiani “Falegnami”, con i festeggiamenti di S.Giuseppe. L’incontro di quest’anno, tra gli appartenenti all’antico Collegio dei Minusieri, avverrà domenica 22 marzo.

Come ogni anno, così come vuole la tradizione risalente al lontano 1618, stanno fervendo i preparativi per la Festa del santo Patrono degli artigiani “Falegnami”, con i festeggiamenti di S.Giuseppe. L’incontro di quest’anno, tra gli appartenenti all’antico Collegio dei Minusieri, avverrà domenica 22 marzo.

Come ogni anno, così come vuole la tradizione risalente al lontano 1618, stanno fervendo i preparativi per la Festa del santo Patrono degli artigiani “Falegnami”, con i festeggiamenti di S.Giuseppe. L’incontro di quest’anno, tra gli appartenenti all’antico Collegio dei Minusieri, avverrà domenica 22 marzo e anche questa volta sarà patrocinato da Confartigianato Biella.

Questo è il programma dei festeggiamenti:

  • ore 10,30 – S. Messa presso la chiesa B.V. del Carmine a Mottalciata
  • ore 12,00 Incontro presso il ristorante “L’Angolo” di Carisio frazione Crocicchio ed inizio gara tecnica di falegnameria aperta a tutti i presenti che vorranno parteciparvi, durante la gara sarà offerto l’aperitivo
  • ore 12,30 Pranzo Sociale, durante il quale verranno consegnati i diplomi di priorato ai colleghi Rodolfo Calamita di Tria ed Enea Giuliani, mentre saranno nominati i priori per l’anno 2015.

Parlare del Collegio dei Minusieri della nostra provincia genera una sorta di particolare rispetto, che spontaneamente si prova solamente quando si parla di una delle più antiche corporazioni di cui si abbia memoria: quella dei “Minusieri” dà notizie certe di sé sin dal 1245.

E’ pur vero che i libri verbali “originali”, gelosamente custoditi dal Collegio, cominciano a raccontare la loro storia, incontro dopo incontro, assemblea dopo assemblea, a partire dal 1618, ma è altrettanto vero che la data originaria risalente al tredicesimo secolo racconta, nelle memorie del grande storico Giovanni Tommaso Italo Mosca Mulatera che, nel contesto dei Collegi delle Arti e Mestieri, era ben presente e radicato quello “de legnajuoli”, che ogni anno eleggeva il suo Capo, detto “chiavaro”, il quale aveva poteri di rappresentanza e presidenza del proprio Collegio.

Italo Mosca è lo storico Presidente attuale del “Collegio dei Minusieri” biellesi, incarico che ha assunto all’inizio dell’anno 2000. La figura del presidente è coadiuvata dal Segretario del Collegio, carica attualmente coperta da Roberto Prato, una persona altrettanto nota e di riferimento per la categoria. Italo Mosca si è ritirato da qualche anno dall’attività lavorativa di artigiano falegname, lasciando il testimone al figlio Pietro, nel Comune di Pollone, dove la famiglia Mosca, da generazioni, svolge con autentica passione quest’antica e creativa attività.

I profondi legami affettivi di Mosca, che lo collegano alla propria attività ed alla propria terra, lo spinsero ad intraprendere un meraviglioso viaggio di ricerca a ritroso nel tempo, sino a ritrovarsi a “rivivere” momenti, incontrare personaggi, scoprire curiosità che, diversamente, sarebbero rimaste ignorate per sempre.

Questa ricerca lo portò alla stesura del libro: “Storia del Collegio dei Minusieri Biellesi”. Le fonti informative, sono tratte dagli originali “libri verbali” risalenti al 1618 e dalla raccolta dei documenti originali storici della Chiesa di Oropa.

Articolo precedente
Articolo precedente