La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Biellesi protagonisti al concorso musicale di Trofarello
Eventi e cultura Biella -

Biellesi protagonisti al concorso musicale di Trofarello

Biellesi in grande spolvero a Trofarello, in provincia di Torino, dove dal 10 al 13 aprile si è svolto il 2° Concorso Regionale per scuole ad indirizzo musicale, organizzato dall'Istituto comprensivo di Trofarello, al quale hanno partecipato 21 scuole della Regione.

Biellesi in grande spolvero a Trofarello, in provincia di Torino, dove dal 10 al 13 aprile si è svolto il 2° Concorso Regionale per scuole ad indirizzo musicale, organizzato dall’Istituto comprensivo di Trofarello, al quale hanno partecipato 21 scuole della Regione.

Biellesi in grande spolvero a Trofarello, in provincia di Torino, dove dal 10 al 13 aprile si è svolto il 2° Concorso Regionale per scuole ad indirizzo musicale, organizzato dall’Istituto comprensivo di Trofarello, al quale hanno partecipato 21 scuole della Regione.

L’istituto comprensivo Biella 3 era presente con una rappresentanza di alunni delle classi di chitarra, flauto traverso e flauto dolce, pianoforte nelle rispettive categorie, e ha conseguito ottimi risultati di classifica.

Pubblichiamo di seguito l’elenco degli studenti biellesi e dei loro risultati: Sofia Policante, seconda media, Flauto Trav. A2 (95/100, 1° premio); Luisa Medda, prima, Flauto Trav. A1 (95/100, 1°); Maria Zerbola, terza, Pianoforte A3 (85/100, 3°); Andrea Gedda, prima, Pianoforte A1 (91/100, 2°); Davide Ellena, ex alunno, Chitarra A4 (93/100, 2°); Simone Pecoraro, terza, Chitarra A3 (96/100, 1°); Sofia Policante, Agnese Galati, Rebecca Almondo, Alessandro Aglialoro, seconda e terza, Flauti Dolci C3 (94/100, 2°).

Hanno partecipato anche Benedetta Toso e Fatwa Habii nella categoria solisti di pianoforte.

“Questa manifestazione – spiegano dall’Istituto comprensivo Biella 3 – è stata vissuta dai ragazzi come un intenso momento di relazione, crescita, condivisione ma anche verifica del processo di studio attraverso il confronto con i compagni delle altre realtà scolastiche della Regione”.

Articolo precedente
Articolo precedente