La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Al via il Festival nazionale dell’Agnolotto
Eventi e cultura Biella Circondario -

Al via il Festival nazionale dell’Agnolotto

Seconda edizione del Festival Nazionale dell'Agnolotto a Biella Fiere dal 29 aprile al 4 maggio. L'evento, che richiama l'attenzione di migliaia di italiani sul Biellese in cui si mangia bene, è l'edizione primaverile dei grandi Festival Gastronomici biellesi promossi e certificati da Edoardo Raspelli, il più autorevole e severo critico gastronomico italiano, e si abbina al Festival Nazionale del Risotto Italiano la cui quarta edizione si svolgerà, sempre a Biella Fiere, a fine ottobre.

Seconda edizione del Festival Nazionale dell’Agnolotto a Biella Fiere dal 29 aprile al 4 maggio. L’evento, che richiama l’attenzione di migliaia di italiani sul Biellese in cui si mangia bene, è l’edizione primaverile dei grandi Festival Gastronomici biellesi promossi e certificati da Edoardo Raspelli, il più autorevole e severo critico gastronomico italiano, e si abbina al Festival Nazionale del Risotto Italiano la cui quarta edizione si svolgerà, sempre a Biella Fiere, a fine ottobre.

Seconda edizione del Festival Nazionale dell’Agnolotto a Biella Fiere dal 29 aprile al 4 maggio.

L’evento, che richiama l’attenzione di migliaia di italiani sul Biellese in cui si mangia bene, è l’edizione primaverile dei grandi Festival Gastronomici biellesi promossi e certificati da Edoardo Raspelli, il più autorevole e severo critico gastronomico italiano, e si abbina al Festival Nazionale del Risotto Italiano la cui quarta edizione si svolgerà, sempre a Biella Fiere, a fine ottobre.

Trenta diversi formati e ripieni di pasta farcita, oltre a tajarin e gnocchi, abbinati a differenti condimenti, comporranno un menù di un centinaio di proposte offerte al pubblico dei visitatori.

Nella sezione Dolce Piemonte, oltre a proposte di biscotteria, cioccolateria e gelateria piemontese, un maestro pasticciere si esibirà in lezioni le pasticceria fresca e cake design.

La Trattoria Vecchio Piemonte, alla ricerca dei sapori perduti, preparerà secondi piatti tipici della memoria gastronomica piemontese. Numerosi stand enogastronomici offriranno degustazioni di alcune delle principali eccellenze agroalimentari dell’Alto Piemonte.  

Ingresso libero con i seguenti orari: feriali dalle 18 alle 23, sabato e festivi dalle 11 alle 23.

Articolo precedente
Articolo precedente