La Provincia di Biella > Economia > Un corso per imparare a fare la pizza
Economia Biella Circondario Cossatese -

Un corso per imparare a fare la pizza

Lunedì nei locali di Città studi  si terra l'ultima lezione di “Arte della pizza”.Il corso, giunto già alla quinta edizione, si sviluppa in tre serate dove il mastro pizzaiolo Luigi Apicella, svela i segreti per ottenere anche a casa una pizza buona e digeribile nelle versioni di pizza classica, multicereali e  senza glutine.

Lunedì nei locali di Città studi  si terra l’ultima lezione di “Arte della pizza”.Il corso, giunto già alla quinta edizione, si sviluppa in tre serate dove il mastro pizzaiolo Luigi Apicella, svela i segreti per ottenere anche a casa una pizza buona e digeribile nelle versioni di pizza classica, multicereali e  senza glutine.

Lunedì nei locali di Città studi  si terra l’ultima lezione di “Arte della pizza”.

Il corso, giunto già alla quinta edizione, si sviluppa in tre serate dove il mastro pizzaiolo Luigi Apicella, svela i segreti per ottenere anche a casa una pizza buona e digeribile nelle versioni di pizza classica, multicereali e  senza glutine. Gli allievi hanno la possibilità di apprendere tutti i passaggi per fare la pizza: dall’impasto, la stesura il condimento e la cottura, tutto questo grazie alla collaborazione di città studi che dispone di una cucina attrezzata.

Luigi Apicella e lo staff di Città studi si ritengono molto soddisfatti dell’iniziativa. I corsi sono a numero chiuso (massimo 12 iscritti) ma le richieste sono tantissime,  per passione o per imparare un nuovo lavoro oppure per coloro che con i tempi che corrono decidono di emigrare all’estero con la consapevolezza di apprendere un lavoro che  apre mille opportunità.

Luigi Apicella, cresciuto nel ristorante pizzeria La Pace di Biella rilevato dal padre Raffaele  ha appreso l’arte di famiglia e si è tenuto al passo con le mode e le esigenze dei clienti introducendo impasti multicereali, integrale, al Kamut, al metro e senza glutine. Proprio in quest’ultima gli sforzi del giovane biellese, che ha iniziato a fare le pizze per i  celiaci. Luigi, due anni fa è stato  premiato a Parma vincendo la  (22ª edizione) del mondiale con la pizza “Penelope”  dedicata a sua figlia, realizzata a base di crema di zucca, fiori di zucca, mozzarella di bufala e petto d’oca affumicato. 

Alla fine del corso i partecipanti riceveranno un attestato di frequenza e naturalmente un assaggio delle pizze e il pane prodotto.

Articolo precedente
Articolo precedente