La Provincia di Biella > Economia > Ospedale, un punto di riferimento per tutto il Piemonte
Economia Biella -

Ospedale, un punto di riferimento per tutto il Piemonte

Abbiamo appreso di un’altra promessa disattesa da parte del Governo regionale targato PD e Chiamparino. L’assessore Saitta nel presentare la delibera sui tetti di spesa al personale delle ASL non ha lasciato spazio ad interpretazioni, le 80 assunzioni previste e più volte sbandierate non ci saranno.

Abbiamo appreso di un’altra promessa disattesa da parte del Governo regionale targato PD e Chiamparino.

L’assessore Saitta nel presentare la delibera sui tetti di spesa al personale delle ASL non ha lasciato spazio ad interpretazioni, le 80 assunzioni previste e più volte sbandierate non ci saranno.

Abbiamo appreso di un’altra promessa disattesa da parte del Governo regionale targato PD e Chiamparino.

L’assessore Saitta nel presentare la delibera sui tetti di spesa al personale delle ASL non ha lasciato spazio ad interpretazioni, le 80 assunzioni previste e più volte sbandierate non ci saranno. Esse sarebbero andate a coprire il fabbisogno di personale per il buon funzionamento del nuovo ospedale di Ponderano, ma evidentemente, nonostante la nostra struttura sia la più moderna ed avanzata tecnologicamente di tutto il Piemonte alla Giunta Chiamaprino non interessa nulla. Secondo Lega Nord questa visione è miope e limitata, infatti, il Degli Infermi dovrebbe essere considerato un’eccellenza da valorizzare oltre i confini della Provincia trasformandolo in un punto di riferimento per l’intero Piemonte settentrionale partendo proprio dalla dotazione del personale che permetta il corretto funzionamento dei reparti ed la migliore assistenza ai degenti.

Come spesso ama dire il Premier Renzi, ci pare che anche il Piemonte stia cambiando verso, si, peccato che vada dalla parte sbagliata e ancora una volta saranno i cittadini a pagarne le conseguenze.

 

Michele Mosca

Segretario Provinciale

Lega Nord

Articolo precedente
Articolo precedente