La Provincia di Biella > Economia > Nasce Pmi Rete Piemonte: Torino, Asti e Biella fanno squadra
Economia Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Nasce Pmi Rete Piemonte: Torino, Asti e Biella fanno squadra

Si è svolto oggi, presso la sede di Confartigianato Torino, l’incontro dei Presidenti delle territoriali di Confartigianato Torino (Dino De Santis), Asti ( Biagio Riccio) e Biella (Cristiano Gatti). Nel prendere atto, ancora una volta, della disastrosa condizione economica che incombe sulle attività produttive, hanno deciso di mettere in rete le territoriali di Confartigianato Torino, Asti e Biella.

Si è svolto oggi, presso la sede di Confartigianato Torino, l’incontro dei Presidenti delle territoriali di Confartigianato Torino (Dino De Santis), Asti ( Biagio Riccio) e Biella (Cristiano Gatti). Nel prendere atto, ancora una volta, della disastrosa condizione economica che incombe sulle attività produttive, hanno deciso di mettere in rete le territoriali di Confartigianato Torino, Asti e Biella.

Si è svolto oggi, presso la sede di Confartigianato Torino, l’incontro dei Presidenti delle territoriali di Confartigianato Torino (Dino De Santis), Asti ( Biagio Riccio) e Biella (Cristiano Gatti).

Nel prendere atto, ancora una volta, della disastrosa condizione economica che incombe sulle attività produttive, hanno deciso di mettere in rete le territoriali di Confartigianato Torino, Asti e Biella.

L’obiettivo di tale soggetto è quello di “fare squadra” attivando una rete di condivisioni delle eccellenze proprie di ogni singola associazione, predisponendo una convergenza delle società di servizi per poter offrire utenze di altissimo livello, a prezzi vantaggiosi per non caricare ulteriormente il peso di una fiscalità esasperata.

Potendo far leva su rapporti amicali e consolidati tra le dirigenze delle varie componenti, si è perciò stabilito di avviare il raggruppamento PMI Rete Piemonte.

Tale soggetto, che opera all’interno del sistema confederale ed in armonia con le altre colleghe Piemontesi, si propone come un forte soggetto rappresentativo, potendo contare su 10.000 imprese iscritte alle varie associazioni, che restano autonome e rappresentative dei propri ambiti territoriali, oltre che 9.800 pensionati; significative, sono anche le oltre 35.000 pratiche che mediamente i caaf gestiti dal raggruppamento espletano ogni anno, con una punta di eccellenza su Torino, classificato tra i primi 10 caaf italiani.

“Con questi numeri – sottolineano i Presidenti di Torino, Asti e Biella – che esemplificano la vicinanza alle persone fortemente radicata nel dna delle territoriali aderenti, presenteremo oltre che alle già citate sinergie di sistema, una forte azione politica e sindacale per mitigare e risolvere le storture che quotidianamente, uno stato esoso ed ingiusto, cala sulla schiena di imprenditori, ormai al limite della sopportazione umana”.

Il raggruppamento opererà tramite decisioni condivise ed unitariamente rappresentate tramite i Presidenti delle territoriali che di volta in volta, si presteranno come portavoce.

Articolo precedente
Articolo precedente