La Provincia di Biella > Economia > Le imprese artigiane rialzano la testa
Economia Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Le imprese artigiane rialzano la testa

L'ultimo report di Confartigianato Piemonte sembra dare speranza al settore biellese, che tiene e anzi ricomincia a crescere.

L’ultimo report di Confartigianato Piemonte sembra dare speranza al settore biellese, che tiene e anzi ricomincia a crescere.

L’ultimo report di Confartigianato Piemonte sembra dare speranza al settore biellese, che tiene e anzi ricomincia a crescere.

Il presidente dell’istituto Bassana parla infatti di un’inversione di tendenza, aggiungendo però che se il tasso di crescita si manterrà così basso, serviranno molti anni per ritornare alla situazione precedente alla crisi. Il rapporto stima che, per la fine del 2015, nel Biellese ci saranno 5612 imprese artigiane (-9 dal 2014), di cui 2400 aziende edili, poco più di 1000 manifatture, 615 imprese metalmeccaniche e 627 che si occupano di servizi alla persona.

In tassi di crescita il Biellese torna ad avere un segno positivo (almeno nominalmente visto che è appena +0,07 per cento), che però non riesce a colmare le perdite dell’anno precedente (-0,28). Tuttavia è un segnale di discontinuità, non riscontrato a Novara e ad Alessandria.

Nicolò D’Oria

Articolo precedente
Articolo precedente