La Provincia di Biella > Economia > Economia Biellese la ripresa segna un inatteso stop
Economia Biella Circondario -

Economia Biellese la ripresa segna un inatteso stop

Cala la fiducia degli imprenditori

Economia biellese la ripresa segna un inatteso stop

La crescita delle imprese piemontesi ha tirato il freno. Nel terzo trimestre – secondo l’indagine di Confindustria Piemonte, Unioncamere, Intesa Sanpaolo e Unicredit – si raffredda il clima di fiducia anche se il contesto resta espansivo: rallentano produzione, ordini totali e attese sull’occupazione, mentre tiene l’export. Fanno eccezione Asti e il Canavese

I dati provinciali

A livello territoriale, si segnala il buon recupero di Asti che, dopo la battuta d’arresto di marzo, registra di nuovo attese ottimistiche (da -9,7 a +5,4%); positive anche le previsioni delle aziende del Canavese, con un saldo che passa da +9,5 a +16,7%. Nel resto del Piemonte rimangono ottimistiche le attese nelle aree di Cuneo (da +19,8 a +11,8%), Novara (da +27,2 a +23,6%), e Alessandria (da +26,8 a +14,1%), mentre a Torino (da +13,5 a +8,5%), Biella (da +8,1 a 0,0%), Verbania e Vercelli il raffreddamento è più visibile (rispettivamente da +7,7 a 0,0% e da +18,4 a +7,0).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente