La Provincia di Biella > Attualità > Ecco i volti dei commercianti generosi
Attualità, Economia Biella -

Ecco i volti dei commercianti generosi

Sta andando oltre ogni più rosea aspettativa la partecipazione dei commercianti biellesi all’iniziativa lanciata dall’associazione Legami di Cuore “Un po’ di me a Natale”. L’associazione, che sul Biellese opera per famiglie in difficoltà e conosciuta per il suo impegno a favore di animali meno fortunati ha avuto l’idea di provare a mettere insieme i commercianti per sperimentare un progetto di welfare di comunità dove ogni attività possa mettere a disposizione di un biellese meno fortunato un suo prodotto, un suo lavoro.Nel giro di pochi giorni hanno iniziato ad arrivare numerosissime adesione di un commercio locale che dimostra d’essere forse più propenso a fare fatti concreti per chi ha bisogno che non litigare per le luminarie nel centro cittadino.«Sono veramente stupito dall’adesione che tanti bravi commercianti stanno dando a questa iniziativa - spiega Alberto Scicolone - presidente di Legami di Cuore - da sempre credo nel tessuto sociale ed economico di questa città e di questa provincia che ha una gran voglia di fare, di donare, d’essere generosa con i suoi figli rimasti indietro ma che spesso non trova nessuno che proponga idee semplici, senza costi, senza inutili e costosi progetti di solidarietà che finiscono per non avere ricaduta alcuna sul territorio” «Ho voluto scommettere sui commercianti - prosegue Scicolone - e stanno rispondendo alla grande, tagli e pieghe di capelli, buoni pizza, buoni cappuccini, caffè, buoni toelettatura, panettoni e pandori anche artigianali, buoni per animazione in feste di compleanno, giochi. Tantissimi mi stanno contattando per dare qualcosa che possa rendere più bello il Natale di famiglie biellesi o singoli che hanno perso il lavoro. La comunità può davvero fare la differenza, può accogliere, coccolare, non lasciare soli….forse uno dei primi e più importanti passi contro i suicidi». «L’iniziativa prosegue fino al 31 dicembre - spiega Scicolone - alla fine renderemo pubblico l’albo di tutti i benefattori commercianti che hanno aderito». La prossima settimana, presso la sede della Pro loco cittadina verranno consegnati i doni raccolti tra i commercianti del centro e i volontari dell’associazione andranno nelle scuole che hanno promosso la raccolta di giochi e panettoni per i bimbi meno fortunati, partendo dal Giocanido di Via Torino, passando per le scuole di Sant’Eurosia e il Comitato Genitori di Masserano.Cosa potrebbe essere utile? «Forse i negozi per animali à è la risposta - i potrebbero donare della pappa e gli alimentari dei cesti Natale con un po’ di semplice olio, sugo e pasta, siamo in una società dove una bottiglia d’olio d’oliva tanti poveri se la sognano». La conclusione è un ringraziamento «Biella ha un cuore davvero grande, basta dare la possibilità concreta di farlo battere. Questi nostri commercianti meritano davvero d’essere aiutati e noi cittadini dobbiamo essere i primi a ricordarcelo quando consumiamo solo in base alle offerte»Chi volesse partecipare all’iniziativa solidale può farlo chiamando il 3296525405 o scrivere a legami.dicuore@libero.it

Sta andando oltre ogni più rosea aspettativa la partecipazione dei commercianti biellesi all’iniziativa lanciata dall’associazione Legami di Cuore “Un po’ di me a Natale”. L’associazione, che sul Biellese opera per famiglie in difficoltà e conosciuta per il suo impegno a favore di animali meno fortunati ha avuto l’idea di provare a mettere insieme i commercianti per sperimentare un progetto di welfare di comunità dove ogni attività possa mettere a disposizione di un biellese meno fortunato un suo prodotto, un suo lavoro.
Nel giro di pochi giorni hanno iniziato ad arrivare numerosissime adesione di un commercio locale che dimostra d’essere forse più propenso a fare fatti concreti per chi ha bisogno che non litigare per le luminarie nel centro cittadino.
«Sono veramente stupito dall’adesione che tanti bravi commercianti stanno dando a questa iniziativa – spiega Alberto Scicolone – presidente di Legami di Cuore – da sempre credo nel tessuto sociale ed economico di questa città e di questa provincia che ha una gran voglia di fare, di donare, d’essere generosa con i suoi figli rimasti indietro ma che spesso non trova nessuno che proponga idee semplici, senza costi, senza inutili e costosi progetti di solidarietà che finiscono per non avere ricaduta alcuna sul territorio”
«Ho voluto scommettere sui commercianti – prosegue Scicolone – e stanno rispondendo alla grande, tagli e pieghe di capelli, buoni pizza, buoni cappuccini, caffè, buoni toelettatura, panettoni e pandori anche artigianali, buoni per animazione in feste di compleanno, giochi. Tantissimi mi stanno contattando per dare qualcosa che possa rendere più bello il Natale di famiglie biellesi o singoli che hanno perso il lavoro. La comunità può davvero fare la differenza, può accogliere, coccolare, non lasciare soli….forse uno dei primi e più importanti passi contro i suicidi».
«L’iniziativa prosegue fino al 31 dicembre – spiega Scicolone – alla fine renderemo pubblico l’albo di tutti i benefattori commercianti che hanno aderito».
La prossima settimana, presso la sede della Pro loco cittadina verranno consegnati i doni raccolti tra i commercianti del centro e i volontari dell’associazione andranno nelle scuole che hanno promosso la raccolta di giochi e panettoni per i bimbi meno fortunati, partendo dal Giocanido di Via Torino, passando per le scuole di Sant’Eurosia e il Comitato Genitori di Masserano.
Cosa potrebbe essere utile? «Forse i negozi per animali à è la risposta – i potrebbero donare della pappa e gli alimentari dei cesti Natale con un po’ di semplice olio, sugo e pasta, siamo in una società dove una bottiglia d’olio d’oliva tanti poveri se la sognano». La conclusione è un ringraziamento «Biella ha un cuore davvero grande, basta dare la possibilità concreta di farlo battere. Questi nostri commercianti meritano davvero d’essere aiutati e noi cittadini dobbiamo essere i primi a ricordarcelo quando consumiamo solo in base alle offerte»
Chi volesse partecipare all’iniziativa solidale può farlo chiamando il 3296525405 o scrivere a legami.dicuore@libero.it

Sta andando oltre ogni più rosea aspettativa la partecipazione dei commercianti biellesi all’iniziativa lanciata dall’associazione Legami di Cuore “Un po’ di me a Natale”. L’associazione, che sul Biellese opera per famiglie in difficoltà e conosciuta per il suo impegno a favore di animali meno fortunati ha avuto l’idea di provare a mettere insieme i commercianti per sperimentare un progetto di welfare di comunità dove ogni attività possa mettere a disposizione di un biellese meno fortunato un suo prodotto, un suo lavoro.
Nel giro di pochi giorni hanno iniziato ad arrivare numerosissime adesione di un commercio locale che dimostra d’essere forse più propenso a fare fatti concreti per chi ha bisogno che non litigare per le luminarie nel centro cittadino.
«Sono veramente stupito dall’adesione che tanti bravi commercianti stanno dando a questa iniziativa – spiega Alberto Scicolone – presidente di Legami di Cuore – da sempre credo nel tessuto sociale ed economico di questa città e di questa provincia che ha una gran voglia di fare, di donare, d’essere generosa con i suoi figli rimasti indietro ma che spesso non trova nessuno che proponga idee semplici, senza costi, senza inutili e costosi progetti di solidarietà che finiscono per non avere ricaduta alcuna sul territorio”
«Ho voluto scommettere sui commercianti – prosegue Scicolone – e stanno rispondendo alla grande, tagli e pieghe di capelli, buoni pizza, buoni cappuccini, caffè, buoni toelettatura, panettoni e pandori anche artigianali, buoni per animazione in feste di compleanno, giochi. Tantissimi mi stanno contattando per dare qualcosa che possa rendere più bello il Natale di famiglie biellesi o singoli che hanno perso il lavoro. La comunità può davvero fare la differenza, può accogliere, coccolare, non lasciare soli….forse uno dei primi e più importanti passi contro i suicidi».
«L’iniziativa prosegue fino al 31 dicembre – spiega Scicolone – alla fine renderemo pubblico l’albo di tutti i benefattori commercianti che hanno aderito».
La prossima settimana, presso la sede della Pro loco cittadina verranno consegnati i doni raccolti tra i commercianti del centro e i volontari dell’associazione andranno nelle scuole che hanno promosso la raccolta di giochi e panettoni per i bimbi meno fortunati, partendo dal Giocanido di Via Torino, passando per le scuole di Sant’Eurosia e il Comitato Genitori di Masserano.
Cosa potrebbe essere utile? «Forse i negozi per animali à è la risposta – i potrebbero donare della pappa e gli alimentari dei cesti Natale con un po’ di semplice olio, sugo e pasta, siamo in una società dove una bottiglia d’olio d’oliva tanti poveri se la sognano». La conclusione è un ringraziamento «Biella ha un cuore davvero grande, basta dare la possibilità concreta di farlo battere. Questi nostri commercianti meritano davvero d’essere aiutati e noi cittadini dobbiamo essere i primi a ricordarcelo quando consumiamo solo in base alle offerte»
Chi volesse partecipare all’iniziativa solidale può farlo chiamando il 3296525405 o scrivere a legami.dicuore@libero.it

Articolo precedente
Articolo precedente