La Provincia di Biella > Economia > Ascom punta sulla formazione
Economia Biella -

Ascom punta sulla formazione

Approvato all’unanimità il bilancio Ascom. Le pungenti critiche sollevate nei mesi scorsi da un corvo che ha calunniato e diffamato presidente e direttore dell’Associazione non sono state sufficienti a decretare la spaccatura tra i commercianti biellesi, che durante l’Assemblea Annuale di lunedì sera si sono trovati uniti e pronti a porre solide basi per il futuro.

Approvato all’unanimità il bilancio Ascom. Le pungenti critiche sollevate nei mesi scorsi da un corvo che ha calunniato e diffamato presidente e direttore dell’Associazione non sono state sufficienti a decretare la spaccatura tra i commercianti biellesi, che durante l’Assemblea Annuale di lunedì sera si sono trovati uniti e pronti a porre solide basi per il futuro.

Approvato all’unanimità il bilancio Ascom. Le pungenti critiche sollevate nei mesi scorsi da un corvo che ha calunniato e diffamato presidente e direttore dell’Associazione non sono state sufficienti a decretare la spaccatura tra i commercianti biellesi, che durante l’Assemblea Annuale di lunedì sera si sono trovati uniti e pronti a porre solide basi per il futuro.

Il Presidente Mario Novaretti, ha illustrato i progetti per l’ anno a venire al fine di risollevare il commercio biellese e rilanciare il centro.

«Proponiamo – spiega –  la totale chiusura dei negozi nelle dodici festività previste dalla proposta di legge Senaldi, in quanto, a seguito dell’apertura del centro commerciale “Gli Orsi”  sia i negozi del centro città che quelli presenti sulla strada Trossi hanno lamentato un calo delle vendite. Vi è inoltre la necessità che i commercianti biellesi si evolvano, collaborando in maniera costruttiva fra loro e offrendo prodotti non omologati di qualità a prezzi competitivi».

È emersa anche l’idea di promuovere il nostro territorio grazie al turismo. «Questo sarà possibile – spiega –  grazie all’Expo 2015 che coinvolgerà non solo albergatori e ristoratori, ma anche le imprese della nostra provincia. Questo progetto prevede un’attività di formazione per gli operatori che vogliono attrezzare le loro strutture per accogliere famiglie, bambini e persone disabili, con appositi spazi e animazione».

E’ stata poi presentata la necessità di creare una rete di commercianti pronti ad agire sul territorio e  a rispondere alla dinamicità dell’economia. Occorre perciò formare e preparare al meglio i futuri dirigenti per l’Associazione per far si che gli esercenti possano crescere. Questo farà sì che l’Ascom possa continuare a difendere le piccole e medie imprese, offrendo servizi migliori e vantaggi ai suoi soci.

Al termine dell’intervento è stato stilato un bilancio dell’attività. Particolarmente apprezzato dall’assemblea il lavoro del   Consiglio che   ha difeso i livelli occupazionali di Ascom e delle imprese di servizio collegate, lavorando con fatica ma tanta determinazione.

Virginia Cerato

Articolo precedente
Articolo precedente