Economia

Economia Biella

Come trovare lavoro con Ranstad

Grazie alla collaborazione con l’agenzia interinale RANDSTAD di Biella, Informagiovani Cossato organizza incontri mensili con il personale dell’agenzia per conoscere opportunità lavorative e sottoporre la propria candidatura.

Standard 0 commenti.

Economia

Estrazioni petrolifere, la regione fermi Shell

La posizione di Legambiente

Standard 0 commenti.

Economia Fuori provincia

Dove si lavora meglio? In un’azienda in Piemonte

Eccellenti condizioni per i dipendenti

Standard 0 commenti.

Economia

Milano Unica inizia oggi, 29 aziende biellesi presenti

Ecco le aziende biellesi presenti in fiera

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia BiellaCircondario

Edicole aperte questa mattina

Info utili per i lettori

Standard 0 commenti.

Economia Circondario

Nuovo supermercato a Cossato: no grazie

La posizione di Confesercenti

Standard 0 commenti.

Economia Circondario

Offerte lavoro cercasi magazziniere a Gaglianico

Azienda commerciale con sede in Gaglianico in Strada Trossi ricerca addetto al magazzino con diploma di scuola media superiore o equivalente, esperto in manutenzione siti internet, e-commerce e social network.

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Concorso Atap prorogato il termine per la presentazione delle domande

Otto posti di lavoro. Per tutte le posizioni a concorso è previsto un periodo di prova della durata di 6 mesi

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Un’azienda biellese all’avanduardia per efficienza energetica in edilizia

c'è anche una società di Biella fra le 10 startup finaliste dei Klimahouse Startup Awards 2018, la startup competition lanciata da Klimahouse, fiera internazionale di riferimento per l'efficienza energetica in edilizia.   Ques't?anno il premio ? la cui finalissima si terrà a Bolzano il prossimo 26 gennaio nel corso della seconda edizione dei Klimahouse Innovation Days ? ha raccolto le candidature non solo di startup provenienti da tutto il territorio italiano ma anche di progetti innovativi dalla Germania e dall?Austria.   Ricehouse è una giovane azienda di Biella che si pone l'?obiettivo di sostenere l'?utilizzo della paglia e della lolla di riso come materiale da costruzione, al fine di attivare un processo virtuoso dal punto di vista sociale, economico e ambientale. In particolare si occupa dello sviluppo, della produzione e commercializzazione di questi materiali biocompositi che in ambito dell?edilizia sono caratterizzati dall?elevata efficienza energetica e acustica, da comfort abitativo, salubrità degli ambienti e eco-compatibilità. Sito web: www.ricehouse.it

Standard 0 commenti.

Economia Biella

Biella e Vercelli investono sui kiwi

Il comparto frutticolo made in Vercelli-Biella ha sicuramente risentito quest’anno del clima che, lo scorso anno, ha prodotto soprattutto danni quantitativi, colpendo anche su ‘fronti opposti’: ovvero, dalle gelate primaverili alla siccità, che ha contribuito a rendere più aggressivi alcuni insetti. Buone notizie arrivano però dall’export, soprattutto per kiwi, di cui si esporta il 70% tra Europa, Canada, Stati Uniti e Medio Oriente. L’export d’oltremare è avvantaggiato, dal punto di vista logistico, grazie ai porti di Vado ligure e Genova, dotati di portacontainer molto rapidi.   Le province di Vercelli-Biella contano oltre 400 imprese produttrici di kiwi (343 nel Vercellese, con una superficie di circa 520 ettari / 64 nel Biellese, con una superficie di circa 75 ettari); negli ultimi anni la produzione dell’areale (che da Borgo d’Ale e Cigliano si estende al basso lago di Viverone e alle zone limitrofe del Canavese) è cresciuta fino a raggiungere l’attuale ettarato, ma lo sviluppo della batteriosi ha arrestato drasticamente questa espansione: Piemonte e Lazio sono le regioni maggiormente interessate da questo sviluppo colturale, e ciò ha consentito all’Italia di scalzare il primato della culla “storica” neozelandese. Si nota altresì l’interesse di alcune aziende agricole (soprattutto condotte da giovani), che stanno cominciando a fare  produzioni bio (piccoli frutti, uva fragola, pesche), in un settore che fa prevedere buone prospettive di sviluppo.   “I kiwi sono richiesti dal mercato nazionale ed estero – commenta il presidente di Coldiretti Vercelli-Biella Paolo Dellarole – e il nostro territorio ha saputo ben posizionarsi su questo segmento”.   Bisogna quindi “investire risorse ed energie per incentivare la filiera frutticola delle due province, parte di un più ampio sistema regionale, far sì che ci sia maggior coesione tra i vari attori e più informazione rivolta ai consumatori”.   Oltretutto, la frutta trasformata, in particolare in succo, “è molto gradita ai bambini, oltre ad essere estremamente salutare poiché conserva tutte le proprietà nutritive. Continuiamo, quindi, la battaglia affinché al più presto arrivi l’etichettatura obbligatoria d’origine anche per i trasformati della frutta che darebbe ulteriore garanzia ai consumatori”.  

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Manpower cerca un programmatore

Biella Manpower Italia SrlPROGRAMMATORE Settore: FABBRICAZIONE APPARECCHIATURE ELETTRICHE E USO DOMESTICO NON ELETTRICHE Luogo di lavoro: BIELLA Compenso: 22000 Cliente: Azienda operante nel settore Servizi - Informatica ricerca Tipo di contratto: Assunzione diretta Il lavoro: Per nostro cliente di Biella operante settore IT cerchiamo programamtori junior neolaureati in ingegneria informatica. La posizione prevede iniziale inserimento diretto presso azienda cliente con CTD di 6 mesoil al 5 livello metalmeccanico industria con possibilità di ulteriori proroghe. Per i candidati provenienti da fuori zona offresi alloggio per il primo periodo. Possibili evoluzioni della posizione nel breve e medio periodo: Analista Programmatore Senior su commesse cliente Analista Programmatore Senior su packages standard Capo-Progetto. Descrizione delle attivita proprie della mansione: Sviluppo delle personalizzazioni software da apportare ai packages per la realizzazione dei progetti di automazione industriale per la clientela Collaudo dei programmi e verifica della rispondenza alle specifiche elaborate dai tecnici analisti e/o capi-progetto Collaudo dei programmi in associazione ai dispositivi HARDWARE oggetto delle forniture delle commesse-cliente Radazione de Profilo candidato: Il candidato-a ideale è un-a laureata in Ingegneria Informatica laurea in Scienze dell informazione con buon inglese e gradita conoscenza dello spagnolo. Conoscenza principali linguaggi di programmazione software in ambiente Microsoft. Apprezzata esperienza in VB.Net Conoscenza DB Oracle e SQL Conoscenza Office Word Excel Power Point Caratteristiche Generali: Ottime capacita relazionali predisposizione al lavoro di gruppo e per obiettivi disponibilita a trasferte di lavoro presso la clientela sia italiana sia estera flessibilita di orario in occasione di particolari situazioni operative che possono interessare anche il fine settimana. Capacita organizzativa e di gestione del carico di lavoro Precisione ed ordine. Spirito di iniziativa. Competenze: Visual Basic Buono ORACLE Buono SQLServer Buono Ingegneria Informatica Riferimento: 500126692 Titolo di studio minimo: Laurea specialistica Specifiche titolo di studio: Laurea in ingegneria informatica Contratto offerto: da definire Disponibilita' oraria: Non indicato Retribuzione: 22000.00 Comune e/o quartiere: Biella (BI) Settori professionali: Information Technology Ingegneri - progettisti Neolaureati - laureati

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Atap assume otto persone

Le conseguenza del decreto governativo che sblocca le assunzioni nel settore del pubblico impiego si fa sentire anche a livello locale. L’Atap, l’azienda di trasporto pubblico delle province di Biella e Vercelli, ha infatti h indetto un concorso pubblico per l’assunzione di otto tecnici e operatori vari da inserire a tempo indeterminato nel proprio organico. La scadenza per la presentazione delle domande è molto ravvicinata essendo stata fissata il prossimo 15 gennaio. I posti a concorso sono i seguenti: un capo “Unità Tecnica” da inserire nel reparto di gestione e manutenzione della flotta e degli impianti aziendali con funzioni di coordinamento, uno “Specialista Tecnico/Amministrativo” da inserire nell’area tecnica aziendale centro elaborazione dati e centro stampa; uno  “Specialista Tecnico-Amministrativo” da inserire nell’organico dell’ufficio biglietteria; un  “Operatore Qualificato” di ufficio da inserire nell’organico dell’ufficio biglietteria; un “Collaboratore d’ufficio” da inserire nell’ufficio noleggi; un  “Operatore Tecnico” da inserire nel reparto manutenzioni autobus aziendali con mansioni di manutentore con specializzazione nel settore elettrauto; due “Operatori Qualificati” da inserire nel reparto manutenzioni autobus aziendali con mansioni di manutentore. Come avviene per molte aziende pubbliche, il concorso verrà gestito da una società specializzata nel settore che si occuperà dello svolgimento delle diverse prove scritte e orali in programma.Il concorso per l’assunzione del personale  era già stato bandito nel 2016 ma poi era stato bloccato a seguito delle decisioni governative sul mancato turn-over, ora venute meno.Tutti gli interessati possono avere maggiori informazioni sul sito dell’azienda oppure ai seguenti recapiti Tel. 0158488411 – Fax 015401398 – e-mail: segreteria@atapspa.it.

Standard 0 commenti.

Economia Biella

Carcere di Biella: al suo interno si produrranno le divise della polizia penitenziaria di tutta Italia

Il carcere di Biella ha vinto una gara lanciata dal ministero della giustizia, sbaragliando la concorrenza di industrie vere e proprie, e si è aggiudicato la produzione di tutte le divise dei più di 30 mila agenti della polizia penitenziaria italiana.

Standard 0 commenti.

Economia Biella

ATAP assume otto lavoratori a tempo indeterminato

L’A.T.A.P., Azienda Trasporti Pubblici Automobilistici delle Province di Biella e Vercelli S.p.A., ha indetto le seguenti selezioni aperte, per titoli ed esami, finalizzate all’assunzione di: POSIZIONE A – n. 1 Capo Unità Tecnica da inserire nel reparto di gestione e manutenzione della flotta e degli impianti aziendali con funzioni di coordinamento (CCNL Autoferrotranvieri parametro 205);

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Da oggi la corsa ai saldi

Lasciate alle spalle le spese natalizie,  tutti gli amanti dello shopping potranno nuovamente dare sfogo alla loro voglia di acquisti. Nella giornata di venerdì a Biella, così come nell’intero Piemonte, inizieranno infatti i saldi invernali, che si protrarranno fino al  2 marzo. A stabilirlo è  l'ordinanza firmata dal sindaco Marco Cavicchioli che, come da tradizione, fissa i periodi in cui i commercianti possono mettere in vendita nei loro negozi  la merce a prezzi convenienti.      Le previsioni a tal proposito sembrano incoraggianti, così come confermato dal presidente di Ascom Mario Novaretti: «E’ da giorni che i cittadini  cercano notizie riguardanti i saldi, a testimonianza del  fatto che c’è interesse sulla tematica. Per questo ci attendiamo la baraonda specialmente nelle giornate iniziali delle offerte. Sulla scia delle ottime vendite registrate nel periodo natalizio per l’abbigliamento, inoltre, ci aspettiamo che sia proprio questo il settore più gettonato dagli amanti dello shopping a caccia di occasioni».     Anche per la stagione in corso  i negozi promettono ribassi di partenza anche più alti del solito: «I commercianti cominceranno ad applicare sconti del 30-40% sulla merce in vendita,  valori che andando avanti potranno arrivare anche al 70% - continua Mario Novaretti - Per incentivare le vendite gli esercizi commerciali potranno inoltre rimanere aperti nella giornata dell’Epifania e nelle domeniche successive. Le luminarie rimarranno accese fino al 7 gennaio e, su richiesta dei nostri soci, potremmo anche organizzare degli spettacoli di animazione ed intrattenimento nel centro cittadino».L’unica accortezza per i consumatori è, come al solito, quella di prestare attenzione ai prezzi sui cartellini.  «Ci auspichiamo come tutti gli anni la serietà e la correttezza dei nostri associati e non  al fine di tutelare i clienti - conclude il presidente di Ascom - Proprio per questo motivo abbiamo  invitato tutti  gli esercenti a rispettare i prezzi di partenza degli articoli in vendita, senza aumentare il valore della merce prima di  applicare i ribassi, così come già accaduto in un caso in passato. E’ importante comunque non generalizzare per non creare inutili allarmismi, ma resta la possibilità per tutti i cittadini di segnalarci eventuali scorrettezze durante il  periodo dei saldi».   

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Da domani il via ai saldi

Saldi invernali 2018 da venerdì. Manca poco più di un giorno al via della maratona dei saldi ecco le regole Saldi invernali 2018 le date A Biella il periodo dei saldi invernali, quanto mai attesi sia dagli operatori che dai consumatori. Inizierà venerdì 5 gennaio 2018 per una durata complessiva di 8 settimane consecutive.   Gli Operatori interessati, come nel 2017, non dovranno più darne comunicazione al Comune almeno 5 giorni prima della data di inizio saldi, bensì dovranno rendere noto al pubblico il periodo dei saldi con cartello apposto nel locale di vendita, ben visibile all’esterno, almeno tre giorni prima della data prevista per l’inizio delle vendite di fine stagione indicando le percentuali di sconti praticati sui prezzi normali di vendita, che vanno comunque riportati, ed i testi delle asserzioni pubblicitarie

Standard 0 commenti.

MOTORI

Video nuova BMW X2

0 commenti.

smart Brabus Exclusive LE FOTO

0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Vendite natalizie a gonfie vele

Una volta tanto le due principali organizzazioni professionali del settore sono d’accordo: secondo Ascom e Confesercenti le vendite natalizie sono andate bene. Niente di trascendentale ma rispetto agli anni passati segnati dalla grande crisi economica, quest’anno tra gli esercenti si registra una certa soddisfazione.«Facendo una breve indagine tra i nostri associati - afferma il presidente Ascom, Mario Novaretti - possiamo dire che per i commercianti della città le vendite natalizie sono andate abbastanza bene. Il giudizio generale è che le  famiglie hanno ricominciato a spendere dopo anni e anni di profonda recessione. Ovviamente non siamo ai livelli pre-crisi ma il giudizio complessivo è di un’inversione di tendenza. Questo non significa che la crisi sia alle spalle o che ritorneranno i tempi d’oro dei decenni passati ma certamente i segnali di ripresa sono generalizzati». Nel suo commento il presidente Ascom fa riferimento anche a dei veri e propri picchi di vendite,  in particolar modo nel settore dell’abbigliamento ma soprattutto per le gioiellerie. «Erano anni - afferma - che non si vedevano code in quest’ultimi negozi. E’ stata certamente una sorpresa, nessuno alla vigilia poteva immaginare una cosi robusta ripresa di un comparto che negli anni passati è stato certamente tra quelli maggiormente colpiti, e non poteva essere diversamente, a causa della mancanza di liquidità. In definitiva non è ancora arrivato il momento dei trionfalismi ma archiviamo questa congiuntura favorevole nella speranza che rappresenti una svolta».Sulla stessa lunghezza d’onda il responsabile provinciale di Confesercenti, Angelo Sacco.«Il nostro giudizio complessivo è positivo. Alcuni negozi hanno aumentato il proprio fatturato mentre altri hanno mantenuto lo stesso livello di vendita dello scorso anno. C’è dunque una generale soddisfazione per i risultati ottenuti».Archiviata dunque la campagna natalizia 2017, ora si guarda alla stagione dei saldi che avrà inizio il prossimo 5 gennaio 2018. «Attendiamo con un certo ottimismo questo nuovo appuntamento - continua Sacco - che rappresenta una fetta importante del fatturato. Visti i presupposti anche la stagione dei saldi dovrebbe essere altrettanto positiva».  

Standard 0 commenti.

Economia Basso BielleseBiellaCircondarioCossateseValle CervoValle ElvoValli Mosso e Sessera

Pensioni, a gennaio saranno erogate il 3

Standard 0 commenti.

Economia, Politica Biella

Buona notizia per il Biellese finalmente partiranno i lavori per la tangenziale di Graglia

Il 2017 va a chiudersi con una buona notizia: presso gli Uffici Provinciali è stato siglato il contratto d’appalto con l’ATI MC APPALTI e ESSECI Srl per i lavori di ripristino della Tangenziale di Graglia.

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

L’ ANCI annuncia il corso-concorso per l’immissione in ruolo di 224 segretari comunali

“Esprimo gratitudine al ministero dell’Interno per aver indetto un concorso per segretari comunali che soddisfa un bisogno fondamentale di tutti i Comuni, specie dei piccoli. Si dà un'opportunità ai tanti giovani laureati che aspettano di mettersi alla prova”.  

Standard 0 commenti.

Economia Biella

Biella, Asti, Ivrea e Torino unite per sostenere lo sviluppo imprenditoriale

Unire le esperienze, le professionalità e le capacità per individuare i servizi migliori e crearne di più avanzati e innovativi, con l’unico obiettivo di sostenere al meglio lo sviluppo imprenditoriale, economico e sociale della Regione.  

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Ecco i volti dei commercianti generosi

Sta andando oltre ogni più rosea aspettativa la partecipazione dei commercianti biellesi all’iniziativa lanciata dall’associazione Legami di Cuore “Un po’ di me a Natale”. L’associazione, che sul Biellese opera per famiglie in difficoltà e conosciuta per il suo impegno a favore di animali meno fortunati ha avuto l’idea di provare a mettere insieme i commercianti per sperimentare un progetto di welfare di comunità dove ogni attività possa mettere a disposizione di un biellese meno fortunato un suo prodotto, un suo lavoro.Nel giro di pochi giorni hanno iniziato ad arrivare numerosissime adesione di un commercio locale che dimostra d’essere forse più propenso a fare fatti concreti per chi ha bisogno che non litigare per le luminarie nel centro cittadino.«Sono veramente stupito dall’adesione che tanti bravi commercianti stanno dando a questa iniziativa - spiega Alberto Scicolone - presidente di Legami di Cuore - da sempre credo nel tessuto sociale ed economico di questa città e di questa provincia che ha una gran voglia di fare, di donare, d’essere generosa con i suoi figli rimasti indietro ma che spesso non trova nessuno che proponga idee semplici, senza costi, senza inutili e costosi progetti di solidarietà che finiscono per non avere ricaduta alcuna sul territorio” «Ho voluto scommettere sui commercianti - prosegue Scicolone - e stanno rispondendo alla grande, tagli e pieghe di capelli, buoni pizza, buoni cappuccini, caffè, buoni toelettatura, panettoni e pandori anche artigianali, buoni per animazione in feste di compleanno, giochi. Tantissimi mi stanno contattando per dare qualcosa che possa rendere più bello il Natale di famiglie biellesi o singoli che hanno perso il lavoro. La comunità può davvero fare la differenza, può accogliere, coccolare, non lasciare soli….forse uno dei primi e più importanti passi contro i suicidi». «L’iniziativa prosegue fino al 31 dicembre - spiega Scicolone - alla fine renderemo pubblico l’albo di tutti i benefattori commercianti che hanno aderito». La prossima settimana, presso la sede della Pro loco cittadina verranno consegnati i doni raccolti tra i commercianti del centro e i volontari dell’associazione andranno nelle scuole che hanno promosso la raccolta di giochi e panettoni per i bimbi meno fortunati, partendo dal Giocanido di Via Torino, passando per le scuole di Sant’Eurosia e il Comitato Genitori di Masserano.Cosa potrebbe essere utile? «Forse i negozi per animali à è la risposta - i potrebbero donare della pappa e gli alimentari dei cesti Natale con un po’ di semplice olio, sugo e pasta, siamo in una società dove una bottiglia d’olio d’oliva tanti poveri se la sognano». La conclusione è un ringraziamento «Biella ha un cuore davvero grande, basta dare la possibilità concreta di farlo battere. Questi nostri commercianti meritano davvero d’essere aiutati e noi cittadini dobbiamo essere i primi a ricordarcelo quando consumiamo solo in base alle offerte»Chi volesse partecipare all’iniziativa solidale può farlo chiamando il 3296525405 o scrivere a legami.dicuore@libero.it

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Ascom nel mirino, il presidente: “Adesso mi hanno veramente rotto”

Per l’Ascom il Natale di quest’anno non sarà da ricordare. Prima le polemiche con Confesercenti per le luminarie, poi quelle per il mercato di Forte dei Marmi, poi il “no” all’illuminazione permanente dei giardini Zumaglini e del ponte della Torrazza. Poi la mancata autorizzazione per lo spettacolo natalizio a Cossato, per arrivare infine a un’interrogazione a Palazzo Oropa con la quale si accusa l’associazione di utilizzare un consigliere comunale per la riscossione dei 100 euro per le luminarie stesse. Per il presidente Mario Novaretti c’è quanto basta per dire: «Se vogliono che l’Ascom non si occupi più della città ce lo dicano, ora mi sono rotto». Partiamo dall’ultimo episodio, ovvero l’interrogazione del consigliere comunale Andrea Delmastro di Fratelli d’Italia che accusa l’associazione di aver utilizzato un consigliere comunale del Pd, in particolare Filippo Regis, come agente riscossore dei famosi 100 euro chiesti ai commercianti per contribuire all’installazione delle luminarie.Il diretto interessato, Filippo Regis appunto, non rilascia dichiarazioni in quanto ha deciso di rispondere a Delmastro nella sede opportuna (ovvero il consiglio comunale) ma Novaretti non si tira indietro.«Mi sono veramente rotto di questi continui attacchi - commenta - senza alcun senso e fondamento. Per quanto riguarda i rapporti con Filippo Regis rendo noto a tutti che lo stesso è legato all’Ascom, e in particolare al nostro sito di informazione BiellaCronaca, da un regolare contratto di collaborazione. Essendo impegnato nel mondo dello spettacolo e delle manifestazioni ci ha poi aiutato, a titolo gratuito, nella progettazione delle luminarie natalizie e del sistema di illuminazione dei giardini Zumaglini, e attraverso la sua cooperativa nell’organizzazione degli eventi».Novaretti è in piena :«Per quanto riguarda la posa delle luminarie vorrei ricordare che Confesercenti chiedeva un contributo di 150 euro per impianti che noi avevamo proposto e realizzato nel 2011 anche senza cappucci rossi, a fronte della nostra richiesta inferiore di un terzo. La vicenda, penosa, si è protratta semplicemente perchè l’assessore Stefano La Malfa non aveva il coraggio di opporre un rifiuto a Confesercenti, tutto qui». Il commento successivo fa capire che la pace con l’organizzazione consorella era solo una finzione: «Per quanto riguarda il mercato di Forte dei Marmi, l’arrivo di migliaia di visitatori ha portato beneficio anche ai negozianti locali, gli unici che sono rimasti esclusi sono i pochi che vendevano merci di seconda scelta a prezzi esorbitanti. E guarda caso non sono iscritti ad Ascom». Ma non è finita: «Volevamo dare alla città, a nostre spese, un nuovo impianto di illuminazione dei giardini Zumaglini rispondendo anche alla domanda di maggior sicurezza ma anche questo ci è stato impedito. Pure il semplice posizionamento di un albero di Natale in piazza Cisterna al Piazzo è stato oggetto di critiche. Adesso basta».«Come associazione di categoria - conclude - vogliamo dare il nostro contributo alla città. Se non ci vogliono perchè a differenza di altri noi non siamo “amici degli amici” ce lo dicano chiaramente così la facciamo finita una volta per tutte con questa sceneggiata».

Standard 0 commenti.

Attualità, Economia Biella

Ecco le date dei saldi invernali

Saranno i Saldi invernali 2018 a salvare i portafogli e i conti in banca dall’irrinunciabile, ma costosa, corsa ai regali di Natale. Fra vetrine luccicanti e mercatini di Natale che offrono prodotti di ogni tipo resistere agli acquisti è infatti difficile, ma se non si vuole dissipare tutto il patrimonio e la tredicesima conviene aspettare. I saldi sono un’occasione ottima anche per un viaggio in una città d’Europa o d’Italia senza dover spendere un patrimonio. Appena passate le vacanze natalizie i costi dei voliinfatti crollano e potete quindi fare shopping con il cuore più leggero e il portafoglio più pesante! E quando viaggiate non finite solo nei negozi delle grandi catene, che se è vero che molti capi sono differenti da Nazione a nazione, molti altri sono uguali. Cercate invece quei negozi unici che potete trovare solo lì, scovate i mercatini e fatevi consigliare da chi in quelle città ci vive.   Calendario saldi invernali 2018 in Italia I saldi invernali iniziano in Italia tra Capodanno e l’Epifania. Lo scorso anno ci fu una data unica d’inizio per tutte le regioni d’Italia e quest’anno sarà quasi lo stesso. Infatti tranne pochissime eccezioni in tutta Italia la data di inizio dei saldi invernali 2018 sarà venerdì 5 gennaio, la vigilia dell’Epifania.La data di fine dei saldi invece cambia da regione a regione.

Standard 0 commenti.

PROSSIMI EVENTI