La Provincia di Biella > Cucina > Provano a scappare dal negozio senza pagare la merce

GDL Cucina

Cucina
0 commenti.

Provano a scappare dal negozio senza pagare la merce

Tre ventenni denunciati dalla polizia per tentato furto

Scritto da: e.ferrari@nuovaprovincia.it

Provano a scappare dal negozio senza pagare la merce

Tre ventenni denunciati dalla polizia per tentato furto

Tentano di rubare in un negozio d’abbigliamento, ma vengono scoperti e finiscono nei guai.
La polizia nei giorni scorsi ha denunciato tre ragazzi per tentato furto in concorso. Si tratta dei due ventenni S.P. e O.G.O. – uno di nazionalità italiana, l’altro nigeriano – e di A.I.H., diciannovenne rumeno. Risiedono tutti nella nostra provincia ed erano già noti alle forze dell’ordine.
A dare l’allarme, verso le 11 di giovedì mattina, è stata la titolare del negozio Cisalfa, al centro commerciale Gli Orsi. Dopo aver notato un gruppetto di quattro ragazzi sospetti, ha deciso di tenerli d’occhio e ha fatto bene: mentre uno si recava regolarmente alla cassa e acquistava della merce (non gli è dunque stato contestato nulla), gli altri tre si sono divisi. Due di loro hanno provato a uscire, facendo scattare l’antitaccheggio. La negoziante è riuscita a bloccarne uno, rientrato nel negozio, mentre il secondo si dava alla fuga. Nel frattempo, nella confusione che si era generata, anche il terzo ha cercato di allontanarsi facendo a sua volta suonare l’allarme e venendo fermato dalla donna.
Giunti sul posto, gli equipaggi delle due volanti si sono divisi: mentre uno identificava i due ragazzi fermati, l’altro si è messo sulle tracce del fuggitivo. I poliziotti hanno trovato un giovane che combaciava alla descrizione poco distante. Riportato in negozio, è stato riconosciuto dalla titolare. Tutti e tre sono stati trovati in possesso di capi d’abbigliamento rubati: una parte della merce era ormai danneggiata e non rivendibile (per un valore di circa 260 euro), l’altra era ancora integra (circa 140 euro di valore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente