La Provincia di Biella > Cronaca > Un chilo di droga abbandonato sul lungolago
Cronaca Basso Biellese -

Un chilo di droga abbandonato sul lungolago

Un cantoniere del comune di Viverone ha trovato oltre 800 grammi di eroina sulla riva del lago. Nelle ore successive, con l'area tenuta sotto controllo, nessuno si è avvicinato per provare a recuperare i tre sacchetti di stupefacente sequestrati dai carabinieri

Un cantoniere del comune di Viverone ha trovato oltre 800 grammi di eroina sulla riva del lago. Nelle ore successive, con l’area tenuta sotto controllo, nessuno si è avvicinato per provare a recuperare i tre sacchetti di stupefacente sequestrati dai carabinieri

Quando ha visto quella polvere bianca, ha subito capito di aver trovato qualcosa di parecchio scottante. E’ stato un cantoniere del comune di Viverone a rinvenire l’ingente quantitativo di droga, quasi un chilo di eroina, abbandonato sul lungo lago di Viverone.

Si è accorto di quei tre sacchetti sabato mattina mentre dava una ripulita alla riva, li ha quindi raccolti e portati immediatamente in municipio. A quel punto è stato il sindaco Antonino Rosa a chiamare i carabinieri che, una volta giunti sul posto, hanno pesato il materiale e lo hanno inviato al laboratorio analisi.

L’area del ritrovamento è stata sorvegliata per alcune ore, ma nessuno si è avvicinato alla ricerca della droga “perduta”.

Sono tanti gli interrogativi ancora aperti. Oltre a scoprire a chi appartenga tutta quell’eroina, infatti, sarebbe  interessante capire come sia arrivata sul lago e se Viverone sia uno snodo abituale per il traffico di stupefacenti.

Articolo precedente
Articolo precedente