La Provincia di Biella > Cronaca > Travolto sulle strisce pedonali
Cronaca Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Travolto sulle strisce pedonali

E' stato investito lunedì sera sulle strisce pedonali a Cossato, in via Matteotti, una delle strade più trafficate, e ora è ricoverato in ospedale. L'uomo coinvolto nell'incidente, I.P. di 77 anni, e il suo investitore risiedono in città

E’ stato investito lunedì sera sulle strisce pedonali a Cossato, in via Matteotti, una delle strade più trafficate, e ora è ricoverato in ospedale. L’uomo coinvolto nell’incidente, I.P. di 77 anni, e il suo investitore risiedono in città

E’ stato investito lunedì sera sulle strisce pedonali a Cossato, in via Matteotti, una delle strade più trafficate, e ora è ricoverato in ospedale. L’uomo coinvolto nell’incidente, I.P. di 77 anni, e il suo investitore risiedono in città. Fortunatamente il pensionato non versa in gravi condizioni: accompagnato all’ospedale di Biella ha ricevuto tutte le cure necessarie.

“Il fatto è accaduto alle 17.10 – spiega il comandante della polizia municipale, Ivano Caruso – e siccome si è verificato sulle strisce comporterà sanzioni piuttosto serie, anche se molto dipende dal tipo di lesione procurata. E’ prevista una sanzione che vale per tutti, indipendentemente dalla presenza di un ferito, e che produce la decurtazione di otto punti dalla patente. Se poi si riscontrano lesioni c’è la sospensione della patente da quindici giorni a un mese, dipende dalla gravità del fatto. L’ordinanza della sospensione è emessa dal Prefetto, il quale prima di procedere valuta se la posizione è recidiva. Nel caso di via Matteotti è probabile che ci sia la sospensione visto che l’investito ha riportare lesioni mentre si trovava sulle strisce. Chiaramente è mancata l’osservanza di una serie di norme del Codice della strada”.

L’incidente accade in un contesto temporale particolare; solo nell’edizione di sabato della nostra testata avevamo dato notizia del progetto comunale “Pedone sicuro” che prevede l’installazione di impianti in prossimità dei passaggi pedonali, in grado di allertare gli automobilisti con luci e suoni. Interpellato, il sindaco Claudio Corradino aggiunge: “Questo fatto spiacevole non fa che richiamare l’attenzione sul problema. Il traffico veicolare è in aumento e un provvedimento a tutela dei cittadini, come può essere ‘pedone sicuro’, è da attuare. Il territorio va monitorato di più. E’ chiaro che sarebbe meglio assumere altri vigili, ne avremmo bisogno, ma il Governo, come già sappiamo, per ora non lo consente”.

Anna Arietti

Articolo precedente
Articolo precedente