La Provincia di Biella > Cronaca > Sorpreso mentre cede cocaina a un tossico
Cronaca Biella Fuori provincia -

Sorpreso mentre cede cocaina a un tossico

Spacciatore biellese arrestato in trasferta. In carcere, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio è finito ancora una volta un volto già noto alle forze dell’ordine.

Spacciatore biellese arrestato in trasferta. In carcere, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio è finito ancora una volta un volto già noto alle forze dell’ordine.

Spacciatore biellese arrestato in trasferta. In carcere, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio è finito un volto già noto alle forze dell’ordine. Si tratta di Alessandro Pezzin, 49 anni, residente a Biella, disoccupato e come detto, pregiudicato.

L’operazione, l’ennesima volta al contrasto dello spaccio di droga, è stata condotta dai carabinieri della stazione di Sedriano (Milano).

L’episodio risale a domenica pomeriggio. Un carabiniere, libero dal servizio, ha notato, in una zona appena fuori dal centro abitato il 49enne biellese mentre cedeva un involucro a un giovane. Lo ha immediatamente bloccato, intanto ha chiamato i colleghi della caserma. In una manciata di minuti i militari dell’Arma sono giunti sul posto. Hanno identificato Alessandro Pezzin e lo hanno perquisito. Aveva cinque grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e una somma di denaro non indifferente: 980 euro tutti suddivisi in banconote di piccolo taglio, evidente provento dell’attività di spaccio.

Nei confronti dell’uomo sono pertanto scattate le manette. Espletate le formalità di rito è stato portato in carcere.

cronaca@nuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente