La Provincia di Biella > Cronaca > Sordevolo: migliorano le condizioni degli intossicati
Cronaca Valle Elvo -

Sordevolo: migliorano le condizioni degli intossicati

E' stata sottoposta a una seduta in camera iperbarica e ora sarebbe fuori pericolo, la donna di origini pakistane rimasta vittima ieri, venerdì 16 dicembre, di una grave intossicazione da monossido di carbonio insieme al marito e ai tre figli.

E’ stata sottoposta a una seduta in camera iperbarica e ora sarebbe fuori pericolo, la donna di origini pakistane rimasta vittima ieri, venerdì 16 dicembre, di una grave intossicazione da monossido di carbonio insieme al marito e ai tre figli.

E’ stata sottoposta a una seduta in camera iperbarica e ora sarebbe fuori pericolo, la donna di origini pakistane rimasta vittima ieri, venerdì 16 dicembre, di una grave intossicazione da monossido di carbonio insieme al marito e ai tre figli. L’episodio si era registrato in un appartamento di via Clemente Vercellone, a Sordevolo. All’origine dell’accaduto, un impianto di riscaldamento non a norma, con tubature mal collegate che hanno permesso la fuori uscita del pericoloso gas, inodore e incolore, e per questo ancora più pericoloso. Per quello che riguarda il marito della donna e i tre figli, questi sono stati trattenuti in osservazione all’ospedale di Ponderano e sottoposti a ossigeno terapia.

Articolo precedente
Articolo precedente