La Provincia di Biella > Cronaca > Sicurezza in Riva, arriva la polizia municipale
Cronaca Biella -

Sicurezza in Riva, arriva la polizia municipale

"Nel concreto - dice - l’amministrazione si è già attivata per introdurre un pattugliamento notturno, che interesserà particolarmente la zona di Riva, a cura della polizia municipale. E' già iniziata la formazione specifica del personale, richiesta dal piano di sicurezza, perché gli agenti siano preparati al nuovo compito. Il piano di sicurezza, allo stesso modo, è stato aggiornato e rivisto alla luce di questa necessità.

“Nel concreto – dice – l’amministrazione si è già attivata per introdurre un pattugliamento notturno, che interesserà particolarmente la zona di Riva, a cura della polizia municipale. E’ già iniziata la formazione specifica del personale, richiesta dal piano di sicurezza, perché gli agenti siano preparati al nuovo compito. Il piano di sicurezza, allo stesso modo, è stato aggiornato e rivisto alla luce di questa necessità.

L’assessore Stefano La Malfa intervine sulle brutali aggressioni avvenute in città in questo fine settimana.

“Nel concreto – dice – l’amministrazione si è già attivata per introdurre un pattugliamento notturno, che interesserà particolarmente la zona di Riva, a cura della polizia municipale. E’ già iniziata la formazione specifica del personale, richiesta dal piano di sicurezza, perché gli agenti siano preparati al nuovo compito. Il piano di sicurezza, allo stesso modo, è stato aggiornato e rivisto alla luce di questa necessità.

“È questione di settimane – prosegue La Malfa -, perché il nuovo servizio possa essere istituito. Non solo. Proprio per quanto riguarda la polizia municipale abbiamo già pubblicato il bando per trovare il nuovo comandante, ruolo che da ormai quattro anni è sguarnito, coperto ad interim e con lodevole impegno dal vicecomandante Alberto Pollo. E abbiamo ben presente la situazione segnalata dai sindacati, riguardante il parco auto a disposizione del corpo, in condizioni critiche. Anche su questo sarà necessario mettere mano in fretta, per sanare i troppi anni senza interventi”.

Articolo precedente
Articolo precedente