La Provincia di Biella > Cronaca > Si è spento Roberto Squara
Cronaca Circondario -

Si è spento Roberto Squara

E’ stato celebrato martedì scorso nella chiesa parrocchiale di San Pietro il funerale di Roberto Squara, il ragioniere scomparso all’età di  soli 52 anni a causa di una malattia inguaribile.

E’ stato celebrato martedì scorso nella chiesa parrocchiale di San Pietro il funerale di Roberto Squara, il ragioniere scomparso all’età di  soli 52 anni a causa di una malattia inguaribile.

E’ stato celebrato martedì scorso a Candelo, nella chiesa parrocchiale di San Pietro, il funerale di Roberto Squara, il ragioniere scomparso all’età di  soli 52 anni a causa di una malattia inguaribile.

Per l’occasione la chiesa era gremita di gente; c’erano  tanti cari amici che hanno voluto stringersi intorno alla sua   famiglia  dimostrando  vicinanza e affetto.  Roberto era una persona molto conosciuta oltre che in paese anche a Biella, dove per una ventina di anni aveva lavorato nella sede della banca Deutsche Bank di via Losana. Da quattro anni a questa parte era stato trasferito nella sede di Vercelli. I colleghi e tanti clienti della banca lo ricordano con affetto definendolo un uomo eccezionale, sempre pronto ad aiutare il prossimo. Era molto legato a suo figlio Matteo di  15 anni, non perdeva mai l’occasione di accompagnarlo ovunque ci fosse una festa dedicata ai ragazzi. Negli anni aveva conquistato l’amicizia di molta gente, proprio grazie a quel suo carattere estremamente allegro.

Solamente nel suo ultimo periodo di vita, subito dopo la comparsa della malattia, aveva cercato di estraniarsi un pò da tutti. Sicuramente  lo aveva fatto a malincuore, forse perchè  non voleva condividere con nessuno il brutto periodo che  purtroppo stava attraversando.

«Sono rimasta molto scossa quando ho saputo della scomparsa di Roberto – spiega il sindaco di Candelo Mariella Biollino -. Lo conoscevo abbastanza bene. Non posso che ricordarlo come una persona gentile ed educata. Mi unisco al grande dolore che la sua famiglia sta provando in questo tragico momento».

Roberto ha lasciato nel dolore la moglie Rosella il figlio Matteo ed i genitori Ernesto e Delia.

Mauro Pollotti

Articolo precedente
Articolo precedente