La Provincia di Biella > Cronaca > Si aggrediscono con cacciavite e bottiglia
Cronaca Biella Valli Mosso e Sessera -

Si aggrediscono con cacciavite e bottiglia

Se le sono date di santa ragione, fino a che non sono intervenuti i Carabinieri. Alla fine sono stati entrambi denunciati. Nei guai sono finiti due uomini, entrambi di origine marocchina, ma effettivamente residenti nella valle di Mosso.

Se le sono date di santa ragione, fino a che non sono intervenuti i Carabinieri. Alla fine sono stati entrambi denunciati. Nei guai sono finiti due uomini, entrambi di origine marocchina, ma effettivamente residenti nella valle di Mosso.

Se le sono date di santa ragione, fino a che non sono intervenuti i Carabinieri. Alla fine sono stati entrambi denunciati. Nei guai sono finiti due uomini, entrambi di origine marocchina, ma effettivamente residenti nella valle di Mosso. Si tratta di un 45enne residente a Portula e un 42enne di Trivero. L’accusa di cui dovranno rispondere è quella di porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Pare che per aggredirsi abbiano usato uno un cacciavite, l’altro una bottiglia. Entrambi gli oggetti sono stati posti sotto sequestro e nei confronti dei due, entrambi finiti all’ospedale, è scattata la denuncia.

Quella a Trivero non è stata l’unica lite in cui sono dovuti intervenire gli uomini dell’Arma.  A Mongrando i Carabinieri hanno dovuto riportare la calma in una lite tra familiari degenerata in urla, insulti e qualche sberla, mentre a Strona un uomo ha rotto il vetro della finestra della vicina di casa al termine di una discussione. Si tratta di T. B., 54 anni, residente appunto in paese. Era ubriaco e verrà probabilmente denunciato per danneggiamento.

Ulteriori dettagli in edicola domani sulla Nuova Provincia di Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente