La Provincia di Biella > Cronaca > Ruba delle birre da un supermercato, poi si crea un giaciglio per passare la notte vicino ai carrelli
Cronaca Biella -

Ruba delle birre da un supermercato, poi si crea un giaciglio per passare la notte vicino ai carrelli

Ormai ogni giorno ne combina una nuova. ieri ha battuto il suo record: ne ha combinate addirittura due Riccardo M., il 50enne di Vigliano Biellese ormai più che noto alle cronache locali. Stravagante più di un vip, le sue intemperanze hanno richiesto l'intervento dei carabinieri in due diverse occasioni.

Ormai ogni giorno ne combina una nuova. ieri ha battuto il suo record: ne ha combinate addirittura due Riccardo M., il 50enne di Vigliano Biellese ormai più che noto alle cronache locali. Stravagante più di un vip, le sue intemperanze hanno richiesto l’intervento dei carabinieri in due diverse occasioni.

Ormai ogni giorno ne combina una nuova. ieri ha battuto il suo record: ne ha combinate addirittura due Riccardo M., il 50enne di Vigliano Biellese ormai più che noto alle cronache locali. Stravagante più di un vip, le sue intemperanze hanno richiesto l’intervento dei carabinieri in due diverse occasioni.

La prima richiesta di soccorso, da parte del personale della LIDL,  è giunta nel pomeriggio. Riccardo M. dopo essere entrato nel supermercato  ha preso tre birre. ne ha apertauna e ha fatto che berla, lì sul momento. Giunti sul posto i Carabinieri lo hanno bloccato, identificato, e lo hanno denunciato per furto aggravato.

Ma Riccardo M., invece di tornare a casa è tornato al supermercato. E forse poichè la LIDL per lui è un po’ come una seconda casa, ha pensato bene di passarci la notte. Si è creato un giaciglio nella zona dove vengono custoditi i carrelli e si è preparato per dormire. Ma non ha fatto i conti con  il direttore del supermercato che anche questa volta non gliel’ha fatta passare liscia: ha chiamato nuovamente i militari dell’Arma. Giunti sul posto, gli investigatori lo hanno nuovamente identificato e lo hanno mandato via.

Articolo precedente
Articolo precedente