La Provincia di Biella > Cronaca > Rapina alla tabaccheria del Villaggio
Cronaca Biella -

Rapina alla tabaccheria del Villaggio

Colpo maldestro in tabaccheria. Sono stati tutt’altro che scaltri i due uomini che l’altro giorno hanno rapinato la tabaccheria di via Toscana: dopo aver usato violenza nei confronti della titolare e della madre, sono fuggiti perdendo il bottino (tra l’altro decisamente magro) per  la strada.

Colpo maldestro in tabaccheria. Sono stati tutt’altro che scaltri i due uomini che l’altro giorno hanno rapinato la tabaccheria di via Toscana: dopo aver usato violenza nei confronti della titolare e della madre, sono fuggiti perdendo il bottino (tra l’altro decisamente magro) per  la strada.

Colpo maldestro in tabaccheria. Sono stati tutt’altro che scaltri i due uomini che l’altro giorno hanno rapinato la tabaccheria di via Toscana: dopo aver usato violenza nei confronti della titolare e della madre, sono fuggiti perdendo il bottino (tra l’altro decisamente magro) per  la strada.

E’ successo venerdì. A raccontare quei drammatici momenti è proprio la proprietaria, Tiziana Fabbris: «Erano le 17 circa – spiega – e mi trovavo sul retro quando ho sentito suonare il sensore che segnala l’ingresso dei clienti. C’era un ragazzo, proprio vicino alla cassa. Aveva il volto coperto con una cosa nera sulla bocca, mi ha detto di stare zitta e mi ha preso per un braccio. Ci ha spinte a terra poi ha urlato al complice di vuotare la cassa».

Ampio servizio in edicola oggi sulla Nuova Provincia di Biella, a soli 1,20 euro.

Articolo precedente
Articolo precedente