La Provincia di Biella > Cronaca > Raffica di liti in famiglia, da Cossato a Occhieppo
Cronaca Biella -

Raffica di liti in famiglia, da Cossato a Occhieppo

Probabilmente il caldo rende particolarmente nervosi i biellesi, altrimenti non si spiega la raffica di liti scoppiate negli ultimi giorni. A perdere le staffe può essere un po' chiunque, ma i maggiori contrasti sono stati registrati all'interno delle mura domestiche. Nella maggior parte dei casi i carabinieri sono intervenuti per sedare dissidi che hanno visto protagoniste le coppie, come ad Andorno Micca e a Cerrione nella giornata di mercoledì.

Probabilmente il caldo rende particolarmente nervosi i biellesi, altrimenti non si spiega la raffica di liti scoppiate negli ultimi giorni. A perdere le staffe può essere un po’ chiunque, ma i maggiori contrasti sono stati registrati all’interno delle mura domestiche. Nella maggior parte dei casi i carabinieri sono intervenuti per sedare dissidi che hanno visto protagoniste le coppie, come ad Andorno Micca e a Cerrione nella giornata di mercoledì.

E’ una vera e propria raffica di liti in famiglia quella che ha tenuto occupati i Carabinieri negli ultimi giorni. Soltanto ieri sono dovuti intervenire per ben quattro volte a sedare dissidi tra le mura domestiche. Alle 10,28  si sono recati a Occhieppo. Nemmeno il tempo di placare gli animi che al centralino dei militari dell’Arma giungeva una richiesta d’intervento – sempre per liti – da Cossato. A Cossato i militari sono dovuti tornare alle 1,37, mentre pochi istanti dopo, inotrno alle 15, sono dovuti andare in via Eugenio Bona.

 

Le liti di ieri fanno seguito a quelle avvenute nei giorni scorsi. Mercoledì i carabinieri sono intervenuti per sedare dissidi che hanno visto protagoniste le coppie, come ad Andorno Micca e a Cerrione.

Problemi tra genitori e figli invece,  a Dorzano (riportate alla calma una madre e una figlia) e a Biella, dove una donna ha litigato pesantemente con il padre. Intervento delle forze dell’ordine anche a Mongrando, dove ad essere riportati alla calma sono stati madre e figlio, dopo essersi scontrati per futili motivi. Una chiamata al 112 è poi arrivata nella tarda serata di mercoledì da Occhieppo Superiore. Questa volta a litigare erano un uomo e una donna.

In via Macchieraldo, a Biella, è stata invece segnalata un’accesa discussione tra due ex fidanzati.

L’ondata di nervosismo non si è fermata nemmeno giovedì. Un uomo residente in città, ad esempio, ha chiamato i carabinieri per chiedere aiuto. Il motivo? I genitori della sua compagna volevano a tutti i costi entrare in casa.

Articolo precedente
Articolo precedente