La Provincia di Biella > Cronaca > Presunti rapinatori arrestati e scarcerati dopo pochi giorni
Cronaca Biella Cossatese -

Presunti rapinatori arrestati e scarcerati dopo pochi giorni

Per gli inquirenti sono gli autori del colpo nell'abitazione di due fratelli

Presunti rapinatori arrestati

Presunti rapinatori arrestati e rimessi in libertà dopo pochi giorni.

Presunti rapinatori scarcerati

Il Tribunale del Riesame ha ritenuto “illegittimi i presupposti per l’applicazione della misura cautelare”. Per questa ragione, in assenza di “gravi indizi di colpevolezza” in grado di giustificare la custodia cautelare in carcere, nel primo pomeriggio di venerdì l’organo torinese ha disposto che due dei tre sospettati venissero scarcerati. Erano stati arrestati dai carabinieri alla fine di gennaio, al termine di un’indagine condotta dai militari e coordinata dalla Procura. Secondo gli inquirenti, il 21enne marocchino A.A., residente in città, e il ventenne biellese A.C.,  entrambi assistiti dagli avvocati Andrea e Cristian Conz, sarebbero i responsabili di una violenta rapina, commessa il 26 novembre a Cossato, a casa di due fratelli.

L’arresto a fine gennaio

A conclusione di una lunga attività investigativa, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cossato avevano eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Biella, su richiesta del Procuratore della Repubblica, Teresa Angela Camelio. Oltre ai due già citati, nei guai era finito anche un ventiduenne nato in Romania. Nel corso delle perquisizioni, oltre a parte della refurtiva, erano stati trovati e sequestrati circa 50 grammi di sostanza stupefacente, tra hashish e marijuana, e un bilancino di precisione.

La brutale rapina

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, avevano fatto irruzione nell’abitazione a volto scoperto, brandendo dei coltelli, ed immobilizzando i due malcapitati. Dopo aver rovistato nell’appartamento, si erano impossessati di 100 euro in contanti, due cellulari, vestiti vari, una play Station Xbox, una macchinetta da caffè ed un trolley per trasportare via la refurtiva, dopodiché si erano allontanati facendo perdere le proprie tracce.

I DETTAGLI SULL’INDAGINE E L’ARRESTO: ARRESTATI TRE GIOVANI DI BIELLA, HANNO RAPINATO DUE FRATELLI

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente