La Provincia di Biella > Cronaca > Preso in ostaggio il direttore delle Poste
Cronaca Basso Biellese Biella -

Preso in ostaggio il direttore delle Poste

Tentano una rapina all’ufficio postale, prendono anche il direttore come ostaggio, ma vengono arrestati in tempo  record. Tutto per poche centinaia di euro. E’ successo stamattina alla filiale delle poste di via Massa, a Roppolo. In manette sono finiti in due. Si tratta di Rosario Polimeni, 50 anni, residente a Bagnara Calabra (Reggio Calabria), ma domiciliato a sesto San Giovanni, nullafacente, pregiudicato e Rocco Corica, 43 anni, residente a Taurianova (Reggio Calabria).

Tentano una rapina all’ufficio postale, prendono anche il direttore come ostaggio, ma vengono arrestati in tempo  record. Tutto per poche centinaia di euro. E’ successo stamattina alla filiale delle poste di via Massa, a Roppolo. In manette sono finiti in due. Si tratta di Rosario Polimeni, 50 anni, residente a Bagnara Calabra (Reggio Calabria), ma domiciliato a sesto San Giovanni, nullafacente, pregiudicato e Rocco Corica, 43 anni, residente a Taurianova (Reggio Calabria).

Tentano una rapina all’ufficio postale, prendono anche il direttore come ostaggio, ma vengono arrestati in tempo  record. Tutto per poche centinaia di euro.

E’ successo stamattina alla filiale delle poste di via Massa, a Roppolo. In manette sono finiti in due. Si tratta di Rosario Polimeni, 50 anni, residente a Bagnara Calabra (Reggio Calabria), ma domiciliato a sesto San Giovanni, nullafacente, pregiudicato e Rocco Corica, 43 anni, residente a Taurianova (Reggio Calabria).

Entrambi hanno alle spalle una lunga lista di precedenti penali che vanno dalla rapina, ad altri reati contro il patrimonio, associazione a delinquere di stampo mafioso, stupefacenti ed altro ancora.

Erano le 10 passate quando i due si sono introdotti all’interno dell’ufficio postale. C’erano il responsabile di filiale e una cliente. I due banditi avevano tra le mani una pistola che con fare sicuro hanno brandito in direzione del direttore, intimandogli di consegnare loro tutto l’incasso. L’uomo, che è a capo dell’ufficio postale solo da tre giorni, non ha esitato un solo attimo: senza farsi notare ha premuto il pulsante, collegato con la centrale delle forze dell’ordine. Poi ha preso i soldi e li ha consegnati ai due banditi.

Nemmeno il tempo di uscire dall’istituto e sono sopraggiunti i Carabinieri. Alla vista dei militari, pur di guadagnarsi la fuga, i due banditi hanno preso come ostaggio il direttore. Sono stati attimi di grande tensione: ai Carabinieri il difficile compito di trattare con i banditi, che alla fine si sono arresi. Nei confronti di Rosario Polimeni e Rocco Corica sono scattate le manette. La refurtiva, circa 500 euro in contanti è stata recuperata e restituita al centro postale.

Ulteriori dettagli in edicola domani sulla Nuova Provincia di Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente