La Provincia di Biella > Cronaca > Polpette avvelenate: allarme per i cani
Cronaca -

Polpette avvelenate: allarme per i cani

E' successo a Cavallirio

Polpette avvelenate: allarme per i cani

Polpette avvelenate: allarme per i cani

Allerta tra i proprietari di animali nella zona della colline novaresi: alcune polpette potenzialmente avvelenate sarebbero state ritrovate nei cortili della frazione Stoccada, a Cavallirio. «Siamo intervenuti subito a fianco dei proprietari – è il post condiviso dall’ambulatorio veterinario Salvatore Di Graci, di Borgomanero – ma è soprattutto grazie alla loro prontezza che questo gesto assurdo non ha avuto gravi conseguenze. Prestate sempre attenzione». Fortunatamente, gli animali stanno bene.

Accertamenti da eseguire

Spetterà ora alle autorità ricostruire con precisione cosa sia accaduto e se ci sia stato effettivamente un deliberato tentativo di avvelenamento. «Questo tipo di accadimenti è molto delicato ed è opportuno che siano eseguite tutte le verifiche del caso – osserva il sindaco Vito D’Aguanno – se effettivamente emergesse che qualcuno ha messo a rischio la vita dei quattro zampe, sarebbe davvero molto grave». Chi ama gli animali sa bene cosa significhi avere paura di perderli, ma occorre evitare di lasciarsi andare al panico. Il sindaco invita invece i cittadini ad aiutarsi: «Quando è possibile, cerchiamo di aiutare le autorità: ogni segnalazione può rivelarsi utile».

Sapere cosa fare

Senza scatenare una psicosi, dunque, può essere utile sapere per ogni evenienza cosa fare nel caso ci si imbatta in quelli che potrebbero essere bocconi avvelenati. «Utilizzando dei guanti, occorre raccoglierli e conservarli – è il consiglio del veterinario Di Graci – per poterlo mandare il prima possibile all’istituto zooprofilattico. Bisogna quindi avvisare i Carabinieri e i vigili. Una segnalazione può salvare delle vite, quindi è utile prestare attenzione». Cosa fare, invece, se ci si rende conto che il cane ha ingerito un boccone potenzialmente pericoloso? «Bisogna contattare subito un veterinario, che indurrà il vomito per via farmacologica».

Come si individua un avvelenamento

Quali sono i sintomi che devono fare temere un avvelenamento? «I sintomi variano a seconda del tipo di veleno – spiega il veterinario – l’avvelenamento più tipico è quello da rodenticidi, che porta a un generale abbattimento dell’animale e al pallore delle mucose. Altri veleni possono dare sintomi diversi, per esempio neurologici, oppure aspecifici. In ogni caso, nel momento in cui si nota un’alterazione del normale comportamento del cane, è consigliabile rivolgersi al veterinario».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente