La Provincia di Biella > Cronaca > Perseguita l’ex moglie e se la prende con i carabinieri
Cronaca Cossatese -

Perseguita l’ex moglie e se la prende con i carabinieri

Protagonista G. P., 44 anni, residente a Valle San Nicolao, ma domiciliato a Biella. All'uomo, un disoccupato già noto alle forze dell'ordine, era stato imposto l'allontanamento dalla famiglia, ma ieri pomeriggio  ha deciso di andare a far visita alla ex moglie. Una volta giunto davanti all'abitazione, ha iniziato a suonare il campanello. La donna ha quindi composto il 112. Quando ha visto arrivare i carabinieri, il 44enne ha tentato di darsi alla fuga, ma i militari dell'Arma giunti dalle stazioni di Bioglio e Cossato lo hanno inseguito, raggiunto e bloccato.

Protagonista G. P., 44 anni, residente a Valle San Nicolao, ma domiciliato a Biella. All’uomo, un disoccupato già noto alle forze dell’ordine, era stato imposto l’allontanamento dalla famiglia, ma ieri pomeriggio  ha deciso di andare a far visita alla ex moglie. Una volta giunto davanti all’abitazione, ha iniziato a suonare il campanello. La donna ha quindi composto il 112. Quando ha visto arrivare i carabinieri, il 44enne ha tentato di darsi alla fuga, ma i militari dell’Arma giunti dalle stazioni di Bioglio e Cossato lo hanno inseguito, raggiunto e bloccato.

Non è bastato il provvedimento del tribunale che espressamente gli vietava di avvicinarsi alla moglie, dal quale era ormai separato: si è presentato ugualmente dalla ex consorte e alla fine è stato arrestato.

Protagonista G. P., 44 anni, residente a Valle San Nicolao, ma domiciliato a Biella. All’uomo, un disoccupato già noto alle forze dell’ordine, era stato imposto l’allontanamento dalla famiglia, ma ieri pomeriggio  ha deciso di andare a far visita alla ex moglie. Una volta giunto davanti all’abitazione, ha iniziato a suonare il campanello. La donna ha quindi composto il 112. Quando ha visto arrivare i carabinieri, il 44enne ha tentato di darsi alla fuga, ma i militari dell’Arma giunti dalle stazioni di Bioglio e Cossato lo hanno inseguito, raggiunto e bloccato.

L’uomo ha reagito male, divincolandosi e prendendosela anche con le forze dell’ordine. Un maresciallo ha infatti riportato diverse contusioni (cinque giorni di prognosi), mentre a un carabiniere è stato diagnosticato un trauma distorsivo della mano destra (dieci giorni di prognosi).

Alla fine il 44enne è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, atti persecutori e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice.

Articolo precedente
Articolo precedente