La Provincia di Biella > Cronaca > Ostaggio dei rapinatori: un’ora da incubo per una donna
Cronaca Fuori provincia -

Ostaggio dei rapinatori: un’ora da incubo per una donna

I malviventi hanno piantato un coltello nello schienale del divano

Ostaggio dei rapinatori: un’ora da incubo per una donna.
Ieri mattina a Santhià i malviventi sono entrati mentre la vittima era uscita un attimo a buttare la spazzatura.
Per circa un’ora è rimasta in casa, sdraiata per terra, sotto la minaccia di due o più malviventi che erano entrati approfittando del fatto che lei prima dell’alba era uscita un minuto a buttare la spazzatura, come fa sempre. Al rientro nella palazzina, lo choc: sul pianerottolo qualcuno l’ha spinta a terra puntandole un oggetto alla nuca e intimandole di non parlare. Il fatto è accaduto ieri prima dell’alba a Santhià. Come racconta anche notiziaoggivercelli.it, entrati in casa, i malviventi hanno rovistato ovunque, concedendosi unora di tempo e portandosi via denaro e oggetti di valore. Un episodio analogo era accaduto nel Novarese qualche mese fa.
Una coltellata nel divano

La donna è stata minacciata, dicendo che se non stava zitta “era morta”. A rafforzare la minaccia hanno preso un coltello dalla cucina della signora e l’hanno piantato nello schienale del divano. Un’ora da incubo mentre la donna era coricata a terra. Dopo che se ne sono andati la signora si è rivolta al vicino di casa e sono stati chiamati i carabinieri. E’ intervenuta anche l’ambulanza perché la signora comunque ha subito da poco un intervento alla schiena e non stava molto bene. Partite le indagini per individuare i rapinatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente