La Provincia di Biella > Cronaca > Omicidio di Matilda, continua la battaglia della madre
Cronaca Biella Fuori provincia -

Omicidio di Matilda, continua la battaglia della madre

Dopo il proscioglimento di Antonio Cangialosi, la madre della piccola Matilda, la bimba morta nella villetta di Roasio nell'estate del 2005, ha deciso di giocarsi l'ultima carta: il ricorso in Cassazione.

Dopo il proscioglimento di Antonio Cangialosi, la madre della piccola Matilda, la bimba morta nella villetta di Roasio nell’estate del 2005, ha deciso di giocarsi l’ultima carta: il ricorso in Cassazione.

Dopo il proscioglimento di Antonio Cangialosi, la madre della piccola Matilda Borin, la bimba uccisa nella villetta di Roasio nell’estate del 2005, ha deciso di giocarsi l’ultima carta: il ricorso in Cassazione.

Ad annunciarlo sono stati i legali di Elena Romani, Roberto Scheda e Tiberio Massironi, all’indomani dell’assoluzione dell’ex compagno della donna, per il quale il gip del tribunale di Vercelli nei giorni scorsi ha confermato il non luogo a procedere.

Cangialosi era finito sotto indagine dopo il proscioglimento della Romani, assolta nel 2012 dalla Cassazione al termine di un lungo processo.

Articolo precedente
Articolo precedente