La Provincia di Biella > Cronaca > Notti violente: le forze dell’ordine sono attente e vigili
Cronaca Biella -

Notti violente: le forze dell’ordine sono attente e vigili

«Biella è una città tranquilla». Dopo gli ultimi episodi di violenza, dopo le ripetute richieste di più sicurezza da parte dei cittadini, il Questore di Biella, Salvatore Arena, interviene per tranquillizzare i biellesi. «Nell’ultimo periodo - afferma - si sono verificati alcuni fatti che hanno preoccupato un po’ di più la popolazione, ma le forze dell’ordine sono sempre attente e vigili».

«Biella è una città tranquilla». Dopo gli ultimi episodi di violenza, dopo le ripetute richieste di più sicurezza da parte dei cittadini, il Questore di Biella, Salvatore Arena, interviene per tranquillizzare i biellesi. «Nell’ultimo periodo – afferma – si sono verificati alcuni fatti che hanno preoccupato un po’ di più la popolazione, ma le forze dell’ordine sono sempre attente e vigili».

«Biella è una città tranquilla».

Dopo gli ultimi episodi di violenza, dopo le ripetute richieste di più sicurezza da parte dei cittadini, il Questore di Biella, Salvatore Arena, interviene per tranquillizzare i biellesi. «Nell’ultimo periodo – afferma – si sono verificati alcuni fatti che hanno preoccupato un po’ di più la popolazione, ma le forze dell’ordine sono sempre attente e vigili».

E’ vero che sono stati incrementati i controlli?

Sì, è vero. Non solo da parte nostra, ma anche dei Carabinieri. Molti degli agenti in forza in Questura si sono resi disponibili ad effettuare servizi straordinari e nell’ultimo periodo  le pattuglie della Polizia si sono date parecchio da fare. Hanno perlustrato a fondo sia la zona di Riva, fulcro della movida biellese, che quella dei Giardini Zumaglini, luogo in cui spesso stazionano personaggi poco raccomandabili.

Il rafforzamento dei controlli ha prodotto particolari risultati?

Devo dire di sì. I risultati ci sono, a dimostrazione che su Biella certi fenomeni si riescono a controllare.  Alcuni personaggi pericolosi sono stati arrestati, altri denunciati. E non bisogna dimenticare che ci sono diversi provvedimenti che limitano la libertà di individui potenzialmente pericolosi. Penso, ad esempio, all’avviso orale, alla sorveglianza speciale.

La gente si chiede come mai alcuni personaggi vengano denunciati innumerevoli volte. E perchè spesso dopo essere stati arrestati vengano scarcerati così in fretta…

Lavoriamo in sinergia con procura e Tribunale. I giudici biellesi sono molto preparati, e  sono tenuti ad applicare le leggi. Se tutti gli elementi di prova sono stati acquisiti, alcuni individui devono essere scarcerati.

Shama Ciocchetti

L’intervista integrale integrale è sulla Nuova Provincia di Biella, in edicola oggi a 1,20 euro.

Articolo precedente
Articolo precedente