La Provincia di Biella > Cronaca > Nell’auto “sospetta” c’erano solo due amiche che chiacchieravano
Cronaca Basso Biellese Biella -

Nell’auto “sospetta” c’erano solo due amiche che chiacchieravano

Ieri sera i carabinieri hanno ricevuto nuove segnalazioni di persone e auto sospette da parte dei cittadini biellesi. Nel primo caso si è trattato del classico falso allarme. Qualcuno in serata ha chiamato il 112 riferendo di aver notato la presenza insolita di due persone all'interno di una vettura, ferma e con i fanali accesi.

Ieri sera i carabinieri hanno ricevuto nuove segnalazioni di persone e auto sospette da parte dei cittadini biellesi. Nel primo caso si è trattato del classico falso allarme. Qualcuno in serata ha chiamato il 112 riferendo di aver notato la presenza insolita di due persone all’interno di una vettura, ferma e con i fanali accesi.

Ieri sera i carabinieri hanno ricevuto nuove segnalazioni di persone e auto sospette da parte dei cittadini biellesi, probabilmente resi molto più vigili dall’ondata di furti degli ultimi mesi.

Nel primo caso si è trattato del classico falso allarme. Qualcuno in serata ha chiamato il 112 riferendo di aver notato la presenza insolita di due persone all’interno di una vettura, ferma e con i fanali accesi.

Il veicolo in questione si trovava in via Carso, a Biella, ma a bordo c’erano soltanto due amiche intente a chiacchierare.

Un’altra auto, con all’interno quattro o cinque persone extracomunitarie, è stata notata mentre “vagava” in modo sospetto a Viverone, sulla strada comune.

Articolo precedente
Articolo precedente