La Provincia di Biella > Cronaca > “Mia figlia ha lavorato per te, le devi dei soldi”
Cronaca Cossatese -

“Mia figlia ha lavorato per te, le devi dei soldi”

Cossatesi litigiosi nella giornata di ieri. Nell'arco di un'ora, infatti, i carabinieri sono stati costretti ad intervenire in due distinti casi per riportare alla calma delle persone un po' troppo agitate.

Cossatesi litigiosi nella giornata di ieri. Nell’arco di un’ora, infatti, i carabinieri sono stati costretti ad intervenire in due distinti casi per riportare alla calma delle persone un po’ troppo agitate.

Cossatesi litigiosi nella giornata di ieri. Nell’arco di un’ora, infatti, i carabinieri sono stati costretti ad intervenire in due distinti casi per riportare alla calma delle persone un po’ troppo agitate.

Il primo episodio, verso le 10, ha avuto come protagonisti un uomo e una donna, rispettivamente di 59 e 73 anni, entrambi residenti a Cossato. I due stavano discutendo animatamente per futili motivi, i militari dell’Arma li hanno riportati alla calma.

Un’ora più tardi sono volate parole grosse tra un 47enne, titolare di un locale di Cossato, e un avventore 46enne. Quest’ultimo pretendeva di ricevere i soldi a suo dire spettanti alla figlia per aver lavorato lì. Dall’altra parte, invece, pur avendo avviato le pratiche per un cedolino da corrispondere alla ragazza, ribattevano di non aver alcun obbligo, trattandosi di uno stage scolastico. E soprattutto di non essere tenuti a consegnare denaro contante al padre.

Anche in questo caso sono intervenuti i carabinieri.

Articolo precedente
Articolo precedente