La Provincia di Biella > Cronaca > MALTEMPO – Solo in città danni per un milione di euro
Cronaca Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

MALTEMPO – Solo in città danni per un milione di euro

Molti privati biellesi hanno subito ingenti danni a causa di questo maltempo. Ma il Biellese è sulla strada che porta all’assegnazione dello stato di calamità e queste persone potrebbero aver quindi diritto ad un risarcimento.

Molti privati biellesi hanno subito ingenti danni a causa di questo maltempo. Ma il Biellese è sulla strada che porta all’assegnazione dello stato di calamità e queste persone potrebbero aver quindi diritto ad un risarcimento.

Molti privati biellesi hanno subito ingenti danni a causa di questo maltempo. Ma il Biellese è sulla strada che porta all’assegnazione dello stato di calamità e queste persone potrebbero aver quindi diritto ad un risarcimento. L’emergenza che si è registrata, che ha tenuto in allerta molti enti e volontari, porterà, probabilmente, dei sostanziosi fondi per superare questa situazione.

«È abbastanza probabile – afferma il vicesindaco e assessore, tra le tante cose, alla pianificazione territoriale e alla prevenzione idrogeologica Diego Presa – che scatti la calamità naturale. In questo caso saranno previsti anche dei fondi destinati al risarcimento dei privati danneggiati dall’acqua. Per quanto riguarda, invece, le modalità con cui le persone potranno fare richiesta e poter così usufruire di questi fondi non si sa ancora nulla. Per avere la certezza di come si potrà presentare la domanda di indennizzo bisogna aspettare il decreto. Probabilmente riprenderà l’iter burocratico degli anni passati: le richieste dovevano essere presentate tramite il comune con, in allegato, la documentazione dei danni subiti e con le ipotesi dell’eventuale ricostruzione. Con l’aria che tira bisogna andare a vedere le virgole e accertarsi che le domande siano tutte in regola».

Anche la senatrice del Pd, Nicoletta Favero, si è battuta a Roma per il riconoscimento dello stato d’emergenza del Biellese e se verrà riconosciuto arriveranno i fondi necessari per lo stato di emergenza in cui il nostro territorio si trova.

«A grandi linee – commenta Diego Presa – i danni subiti nelle opere pubbliche superano il milione di euro per il solo Comune di Biella. Le segnalazioni da parte dei privati, invece, per ora non sono molte. Sicuramente appena si saprà che avranno diritto ad un risarcimento, sempre se verrà accertato lo stato di calamità, le domande aumenteranno. Il governo darà la possibilità di accendere dei mutui per oltre tre miliardi di euro a tasso zero, speriamo che quest’opportunità venga confermata».

Mario Monteleone

Articolo precedente
Articolo precedente