La Provincia di Biella > Cronaca > In macchina con 500 chili di ferro rubato
Cronaca Fuori provincia -

In macchina con 500 chili di ferro rubato

Denunciate due persone

In macchina con 500 chili di ferro rubato.

Denunciato

I Carabinieri della Stazione di Santhià hanno deferito in stato di libertà G.R., 22enne e D.C., 45enne, gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio, perché ritenuti responsabili di ricettazione.

Gli operanti, alle 19:00 circa del 31 agosto, avevano sottoposto a controllo lungo la S.P. 143 nel comune di Santhia’ una Station Wagon con due persone a bordo. L’attenzione dei Carabinieri era stata attirata dal fatto che l’auto, sebbene occupata da due sole persone, appariva decisamente carica in quanto gli ammortizzatori erano visibilmente compressi. La successiva verifica ha infatti permesso di scoprire che all’interno del veicolo, nel quale erano stati abbattuti i sedili posteriori per ricavarne un discreto vano di carico, erano presenti numerosi tubi e barre in ferro, per un peso complessivo di circa 5 quintali. I successivi accertamenti hanno permesso comprendere che il materiale rinvenuto era di proprietà della società “Rete Ferroviaria Italiana”, per la quasi totalità costituito da tubi e barre in ferro, impiegati comunemente per realizzare i parapetti dei sottopassi carrabili della linea ad alta velocità che, nel caso specifico, erano stati asportati in alcuni punti della Torino – Milano nel territorio del Comune di Santhià.

Pertanto, i due uomini sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria vercellese

per ricettazione, mentre i materiali sono stati sequestrati in attesa della loro restituzione alla società R.F.I., legittima proprietaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente