La Provincia di Biella > Cronaca > L’ultimo commosso saluto a Bruno Bazzani
Cronaca Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

L’ultimo commosso saluto a Bruno Bazzani

Negli anni Ottanta è stato il fondatore di uno dei centro sportivi più popolari del biellese, l’Alba Marina di Valdengo. Bruno Bazzani (nella foto a fianco), 75 anni, si è spento sabato nella sua abitazione di Cossato, dopo una lunga malattia. L’uomo, con i fratelli Dino e Giuseppe, aveva anche avviato, nel 1980, l’omonima impresa di escavazioni.

Negli anni Ottanta è stato il fondatore di uno dei centro sportivi più popolari del biellese, l’Alba Marina di Valdengo. Bruno Bazzani (nella foto a fianco), 75 anni, si è spento sabato nella sua abitazione di Cossato, dopo una lunga malattia. L’uomo, con i fratelli Dino e Giuseppe, aveva anche avviato, nel 1980, l’omonima impresa di escavazioni.

Negli anni Ottanta è stato il fondatore di uno dei centro sportivi più popolari del biellese, l’Alba Marina di Valdengo. Bruno Bazzani (nella foto a fianco), 75 anni, si è spento sabato nella sua abitazione di Cossato, dopo una lunga malattia. L’uomo, con i fratelli Dino e Giuseppe, aveva anche avviato, nel 1980, l’omonima impresa di escavazioni.

Attività che vide la famiglia impegnata nel primo dopoguerra con le estrazioni di argilla a Coscogno in Emilia e con le opere di ricostruzione nel Polesine, dopo l’alluvione del 1951. In seguito i lavori proseguirono in Lombardia e in Piemonte; con iniziative altrettanto importanti, parteciparono alle opere di costruzione dell’autostrada A4 e di una galleria sulla circonvallazione Torino-Lanzo.

Nel Biellese fondamentale fu il loro intervento d’urgenza nell’alluvione del 1968. Bazzani lascia nello sconforto la moglie Ines e i figli Massimo, Barbara e Carlo. Il funerale è stato celebrato lunedì nella chiesa di Santa Maria Assunta.

Articolo precedente
Articolo precedente