La Provincia di Biella > Cronaca > Lavoro in nero: chiusa una pizzeria di Biella
Cronaca Basso Biellese Biella -

Lavoro in nero: chiusa una pizzeria di Biella

Due pizzerie nei guai per il lavoro "in nero". Al termine delle ispezioni del Nucleo ispettorato del lavoro dei carabinieri, i titolari di due esercizi commerciali operanti nel settore della ristorazione sono stati sanzionati e denunciati.

Due pizzerie nei guai per il lavoro “in nero”. Al termine delle ispezioni del Nucleo ispettorato del lavoro dei carabinieri, i titolari di due esercizi commerciali operanti nel settore della ristorazione sono stati sanzionati e denunciati.

Due pizzerie nei guai per il lavoro “in nero”.

Al termine delle ispezioni del Nucleo ispettorato del lavoro dei carabinieri, i titolari di due esercizi commerciali operanti nel settore della ristorazione sono stati sanzionati e denunciati.

Il primo caso riguarda un locale del Basso Biellese, dove i militari hanno trovato all’opera un lavoratore in nero. Alla proprietaria, oltre alla denuncia, è stata comminata una sanzione amministrativa da 5mila euro.

A questi due provvedimenti si è aggiunta anche la chiusura temporanea per un’altra pizzeria situata in città. Anche qui i carabinieri hanno riscontrato la presenza di una persona non assunta regolarmente.

Articolo precedente
Articolo precedente