La Provincia di Biella > Cronaca > La lite per un debito rischia di finire “a botte”
Cronaca Basso Biellese -

La lite per un debito rischia di finire “a botte”

E' nata per questioni di denaro la discussione tra due uomini che ieri ha rischiato di degenerare in una rissa. Per fortuna, spaventata dalla situazione, la moglie dell'uomo aggredito ha chiamato il 112 per chiedere l'intervento dei carabinieri.

E’ nata per questioni di denaro la discussione tra due uomini che ieri ha rischiato di degenerare in una rissa. Per fortuna, spaventata dalla situazione, la moglie dell’uomo aggredito ha chiamato il 112 per chiedere l’intervento dei carabinieri.

E’ nata per questioni di denaro la discussione tra due uomini che ieri ha rischiato di degenerare in una rissa. Per fortuna, spaventata dalla situazione, la moglie dell’uomo aggredito ha chiamato il 112 per chiedere l’intervento dei carabinieri.

E’ successo ieri sera, poco dopo le 21, a Viverone. Un 29enne residente in paese stava mettendo via alcuni attrezzi al termine di una giornata di lavoro quando, nel deposito situato vicino alla sua abitazione, si è presentato un 52enne di Torino, intenzionato – stando a quanto ricostruito finora – a ottenere la restituzione di una somma di denaro.

Dalle parole si è passati ben presto ai fatti. L’ospite avrebbe spintonato il giovane di Viverone, facendolo cadere e provocando la rottura di un paio di occhiali. Sul posto nel frattempo sono arrivati i carabinieri della stazione di Salussola, che hanno contribuito a riportare la calma.

In seguito alla caduta l’uomo si è fatto medicare e ha lamentato alcuni dolori alla schiena.

Articolo precedente
Articolo precedente