La Provincia di Biella > Cronaca > Incendi nel Biellese, è caccia al piromane
Cronaca Basso Biellese Circondario -

Incendi nel Biellese, è caccia al piromane

Due indizi non fanno una prova, ma si fa sempre più concreta la possibilità che dietro agli ultimi roghi divampati nel biellese ci sia la mano di un piromane. Forse addirittura due.

Due indizi non fanno una prova, ma si fa sempre più concreta la possibilità che dietro agli ultimi roghi divampati nel biellese ci sia la mano di un piromane. Forse addirittura due.

Due indizi non fanno una prova, ma si fa sempre più concreta la possibilità che dietro agli ultimi roghi divampati nel biellese ci sia la mano di un piromane. Forse addirittura due.

A insospettire gli inquirenti è stato l’ultimo episodio, avvenuto nella notte tra domenica e lunedì in via XXV Aprile,a Savagnasco. La domanda è semplice: com’è possibile che delle sterpaglie abbiano preso fuoco in piena notte dopo un weekend di pioggia caratterizzato da temperature sotto la media? Appare evidente l’origine dolosa dell’incendio. Non solo. Gli investigatori stanno ora cercando eventuali collegamenti con gli analoghi fatti di una decina di giorni fa, quando diversi roghi furono appiccati tra Cerrione, Ponderano e Sandigliano.

Articolo precedente
Articolo precedente