La Provincia di Biella > Cronaca > Incendi la testimonianza: “Al Tracciolino una notte terribile”
Cronaca Biella Circondario -

Incendi la testimonianza: “Al Tracciolino una notte terribile”

La testimonianza di Beatrice Bosone, residente

Incendi la testimonianza: “Al Tracciolino una notte terribile”

 

Riceviamo e pubblichiamo la testimonianza di Beatrico Bosone, residente al Tracciolino
Foto e testimonianze sul sito facebook Salviamo il Tracciolino!

https://www.facebook.com/search/top/?q=salviamo%20il%20tracciolino&epa=SEARCH_BOX

Questa notte é toccato a noi.. uno SPAVENTO che ha messo a dura prova il cuore! Svegliati dalle urla, clacson e abbaglianti di auto che ci avvisavano dell’incendio vicino a noi… TROPPO VICINO! 😱
Le fiamme, alte e rosse, si vedevano dalla finestra verso Valle, a poche decine di metri.
Il vento forte e a raffiche, ha fatto fuggire i nostri vicini (un giovane ingessato e portato via in barella), e preparato noi alla fuga.
Preparato?… cosa “prepari”? La borsetta, le medicine, gli occhiali e le chiavi dell’auto. Dato da mangiare agli animali, i gatti, abituati all’aperto scapperanno e la nostra cagnolina Vrill viene via con noi. Ma….la casa? Ma che importa ora… le fiamme prendono vigore col vento, ma, per fortuna, l’intervento di molti vigili del fuoco e AIB ci rassicurano.
Lasceranno un loro mezzo tra il fuoco e casa nostra… siamo fortunati: abbiamo le sorgenti dalle quali attingere acqua.
Abbiamo avvisato tutti i vicini? … si, mi sembra di sì, e già qualcuno è qui con noi a controllare l’evolversi del vasto incendio!
Ricontrolliamo ancora, sembra si sia fermato, grazie a Dio!! Sembra… Ma anche con le prime luci dell’alba, si vedono fumo e piccoli focolai ancora attivi.
Ha sfiorato la casa dei vicini, passandogli intorno solo a 3 metri di distanza! Da noi circa 50 metri… Vi assicuro: SONO POCHISSIMI!!
Benedetto il Tracciolino che ha fatto da taglia fuoco, ma Benedetti soprattutto i nostri vigili del fuoco, gli AIB, i carabinieri e tutte le persone che si sono attivate anche attraverso il cellulare, inviandoci via whatsap un numero di telefono al quale inviare la nostra posizione via GPS. In questo caso, è utilissima la tecnologia! Uno scoiattolo scappava dalla sua tana diventata poco sicura… Quando l’uomo la smetterà di arrecare danno alla natura? Di mettere in pericolo se stesso e chi gli sta vicino? Quando la smetteranno i piromani? Gente incosciente, irresponsabile, ma soprattutto criminale?!?!?
Come si dormirà ancora tranquilli?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente