La Provincia di Biella > Cronaca > In coma farmacologico il bimbo di due anni
Cronaca Cossatese -

In coma farmacologico il bimbo di due anni

Si sono ulteriormente aggravate le condizioni del bambino di due anni che oggi pomeriggio è rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto a Roasio. Inizialmente ricoverato  all'ospedale di Biella,  il piccolo è stato ora trasferito in elicottero all'ospedale Regina Margherita di Torino.

Si sono ulteriormente aggravate le condizioni del bambino di due anni che oggi pomeriggio è rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto a Roasio. Inizialmente ricoverato  all’ospedale di Biella,  il piccolo è stato ora trasferito in elicottero all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Sono disperate le condizioni del bambino di due anni che oggi pomeriggio, intorno alle ore 13, è rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto a Roasio. Inizialmente ricoverato  all’ospedale di Biella,  il piccolo è stato trasferito in elicottero all’ospedale Regina Margherita di Torino, dove si trova in coma farmacologico. Nell’urto il bambino ha riportato un gravissimo trauma cranico. Proprio in questi minuti è entrato in sala operatoria per un delicatissimo intervento alla testa da parte di un neurochirurgo.

La dinamica dell’incidente, avvenuto all’altezza di Curavecchia, è al vaglio della polizia stradale. Tutte le persone coinvolte sono biellesi. Il bambino era a bordo di una Renaul Clio, condotta dal papà M.G., di 33 anni, sulla quale viaggiavano anche la mamma e il fratellino di pochi mesi, tutti residenti a Ponderano. L’auto, diretta verso Gattinara, si è scontrata frontalmente contro un’altra vettura, una Fiat Doblò, condotta da A.G., di 46 anni, elettricista di Lessona. Il bambino di due anni è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Biella e poi trasferito a Torino con l’elisoccorso. La madre e il fratellino sono stati ricoverati a Biella in codice giallo, mentre il padre è in codice verde. E’ stato trasportato invece all’ospedale di Borgomanero il conducente del Doblò; le sue condizioni non sono gravi.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Biella, la polizia stradale di Varallo e Vercelli, i carabinieri di Gattinara e una ditta specializzata per la pulizia della sede stradale. La Biella-laghi è rimasta chiusa per diverse ore.

Articolo precedente
Articolo precedente