La Provincia di Biella > Cronaca > Impresa biellese evade quasi un milione di euro
Cronaca Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Impresa biellese evade quasi un milione di euro

Nei giorni scorsi i finanzieri della Sezione Operativa della Compagnia di Biella, al termine di un’attività di verifica fiscale svolta nei confronti di un’impresa operante sul territorio biellese nel settore del commercio all’ingrosso di carni, sono riusciti a far emergere un’evasione di quasi 1 milione di Euro.

Nei giorni scorsi i finanzieri della Sezione Operativa della Compagnia di Biella, al termine di un’attività di verifica fiscale svolta nei confronti di un’impresa operante sul territorio biellese nel settore del commercio all’ingrosso di carni, sono riusciti a far emergere un’evasione di quasi 1 milione di Euro.

Nei giorni scorsi i finanzieri della Sezione Operativa della Compagnia di Biella, al termine di un’attività di verifica fiscale svolta nei confronti di un’impresa operante sul territorio biellese nel settore del commercio all’ingrosso di carni, sono riusciti a far emergere un’evasione di quasi 1 milione di Euro.

L’ispezione è scaturita da input investigativi emersi nel corso della costante analisi di rischio posta in essere dal Corpo, con l’ausilio delle banche dati in uso, tra le quali il cosiddetto Spesometro Integrato, che ha permesso di accertare la mancata presentazione, da parte della società biellese, delle dichiarazioni fiscali, ai fini delle imposte sui redditi, dell’I.V.A. e dell’I.R.A.P., per gli anni d’imposta dal 2010 al 2012.  

“L’attività ispettiva – spiegano dalla Guardia di finanza – ha permesso di far emergere come l’impresa, pur essendo priva di qualsiasi “impianto contabile”, di fatto svolgesse la propria attività imprenditoriale con regolarità, intrattenendo rapporti commerciali con diversi soggetti economici. Mediante l’approfondito esame della documentazione contabile rinvenuta, è stata ricostruita la posizione fiscale della società biellese e sono stati constatati ricavi non dichiarati per 1.000.000 di euro”.

Gli atti della verifica sono stati inviati all’Agenzia delle Entrate per il recupero dei tributi evasi e l’irrogazione delle sanzioni. Alleente, inoltre, è stata richiesta l’adozione delle misure cautelative a garanzia dei crediti erariali.

Inoltre, poiché l’imposta evasa ai fini Ires ha superato la soglia di punibilità prevista dalla normativa penale, i militari hanno denunciato il legale rappresentante della società.

Articolo precedente
Articolo precedente